“Rifugio”, il murales dell’argentino Bosoletti

Si trova nel sottopasso di Viale Belforte ed è stato realizzato grazie al progetto Urban Canvans

Bosoletti murales writers

Si intitola “Rifugio” il nuovo murales che da qualche giorno è protagonista del sottopasso di Viale Belforte. A realizzarlo l‘artista argentino Francisco Bosoletti, grazia al progetto Urban Canvas promosso dall’associazione  Wg Art.it,m in collaborazione con il Comune di Varese. «In quest’opera ho inteso rappresentare come la ricerca di un rifugio sia essenziale per ogni essere vivente – spiega l’artista -. Oggi le persone dimenticano quanto questo sia importante. Invece la purezza di un cane ti fa rendere conto con semplicità di come un rifugio sia fatto non tanto di elementi materiali ma di amore, accoglienza e protezione».

L’opera è stata patrocinata dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Varese, nonché dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Varese. Le opere realizzate in città grazie al progetto Urban Canvans sono diverse. 

Adelia Brigo
adelia.brigo@varesenews.it

Raccontare il territorio è la nostra missione. Lo facciamo con serietà e attenzione verso i lettori. Aiutaci a far crescere il nostro progetto.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Giugno 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.