Ospedali sotto esame: arrivano il Presidente Maroni e l’assessore Gallera

Venerdì 9 settembre, i vertici regionali saranno sul territorio per vedere i presidi e incontrare il personale. Da Busto a Gallarate e Varese, per finire a Cuasso e Luino

maroni e giulio gallera

A un anno dall’approvazione della Riforma della Sanità, il Presidente regionale Roberto Maroni e l’assessore al Welfare Giulio Gallera saranno in visita agli ospedali del territorio. Molte le questioni sul piatto: dal tema centrale dell’unificazione dei presidi di Busto Arsizio e Gallarate, alla possibili vocazioni dei piccoli plessi come Cuasso e Luino.

La visita inizierà alle 9 al Circolo di Busto dell’ASST Valle Olona per poi spostarsi velocemente al Sant’Antonio di Gallarate dove i due esponenti istituzionali avranno un incontro con tutti i dirigenti delle aziende dell’ATS Insubria, oltre a Varese, dunque, anche Como. Saranno presenti anche il Direttore Generale Giovanni Daverio, dai Sindaci di Busto Arsizio e Gallarate e il Direttore Generale dell’ATS Insubria, Paola Lattuada. Al termine della riunione il Presidente Maroni lascerà il gruppo che proseguirà verso Varese dove l’assessore regionale è atteso alle 13.30 al 112 NUE. Per la prima volta dalla sua attivazione nel 2010, u assessore regionale farà visita alla prima centrale 112 attivata in Italia e che ha fatto scuola a tutte le realtà nazionali attivate sino ad oggi.

Salutati gli operatori, Gallera proseguirà, accompagnato dal consigliere regionale Luca Marsico, verso il presidio di Cuasso al Monte. Qui ci saranno ad accoglierli la Comunità montana del Piambello e il Comitato nato in difesa del presidio e che già a luglio lo avevano incontrato a Milano per sottoporre la proposta di rilancio.

Ultima tappa sarà a Luino alle 17. Particolare attenzione, dunque, si darà ai due ospedali dell’ASST Sette Laghi dove si riscontrano le maggiori criticità organizzative.

di
Pubblicato il 08 settembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore