Ramella: «Giusto il pareggio. La Serie D riserva sorprese ogni domenica»

Le voci dagli spogliatoi dopo l'1-1 tra Bra e Varese. Daidola boccia l'arbitro, Giovio si sblocca: «Contento del gol, ma preferivo la vittoria»

Varese - Oltrepovoghera 1-0

Al termine del pareggio 1-1 di Bra, il mister del Varese Ernestino Ramella cerca di spiegare il suo punto di vista sulla partita: «Il risultato è giusto: il primo tempo è stato a favore del Bra, mentre meglio noi nella ripresa. Abbiamo segnato noi nel miglior momento loro e al contrario lo abbiamo subito quando cercavamo il raddoppio. Non mi ha sorpreso il Bra: so che anche nelle partite che ha perso è stata protagonista di buone gare. Dispiace di aver fatto un fallo che non dovevamo fare, mentre forse il rigore era più netto quello nella ripresa e non quello del primo tempo. In Serie D ogni domenica è sempre aperta a ogni risultato. Il cambio di Bonanni è stato fatto per evitare l’espulsione e ho evitato di giocare in dieci per il resto della partita. Abbiamo costruito poche occasioni perché gli avversari sono stati molto bravi sui nostri lanci lunghi; nel secondo tempo abbiamo provato a fare un po’ di più palla a terra ma non siamo riusciti. Il campo lungo e stretto non ci ha favorito».

È contento il mister del Bra Fabrizio Daidola, anche se boccia l’arbitro: «Abbiamo dimostrato di essere una squadra viva, che ha tanta voglia e me lo dimostra in settimana. Ogni domenica ci sono episodi che lasciano l’amaro in bocca: il rigore è un’invenzione totale e Bonanni doveva essere espulso. Questo poteva cambiare una gara che comunque il Bra ha fatto alla grande sotto ogni punto di vista. Il merito è dei ragazzi che hanno fatto una partita splendida».

Una prestazione positiva per Giacomo Cusinato, che si sta adattando da centrocampista: «Sono contento di aver giocato e spero di trovare più spazio nelle prossime gare. Io sono un esterno ma il mister mi ha chiesto di giocare a centrocampo e sto provando; sono qui per migliorare. Sulla partita magari potevamo fare qualcosa di più, magari ci stava anche un altro rigore nel finale, ma sono episodi. C’è il rammarico di non aver vinto».

L’autore della rete biancorossa è stato Marco Giovio, al suo primo gol stagionale: «Ci aspettavamo questa gara: sapevamo che sarebbe stata dura. Dopo il vantaggio stavamo gestendo bene e non mi aspettavo il loro pari. È comunque un buon punto. Loro oggi ci hanno messo qualcosa in più in campo a livello agonistico, anche se ci sono tanti episodi che sono girati storti per noi, dalla gomitata a Scapini che non è stata vista, al rigore nel secondo tempo su di me. Siamo una squadra che dà il meglio quando gioca, lanciando facciamo più fatica. È sempre bello segnare, finalmente mi sono sbloccato, anche se speravo di vincere».

LE PAGELLE:

PISSARDO 6,5: Sempre attento sulle prese alte, compie un solo vero intervento rispondendo presente. Non può nulla sul gol

LUONI 5,5: Nel primo tempo soffre Montante, che gli va via in un paio di occasioni. Nel secondo tempo si registra in difesa, ma non spinge più

FERRI 6: Ordinaria amministrazione, ma niente di più

VISCOMI 6: Una buona gara contro un avversario difficile. Peccato per quel colpo di testa nel finale

BONANNI 5: Ramella deve cambiarlo al 38’ del primo tempo per evitargli un’espulsione che era nell’aria. (GRANZOTTO 6,5: Entra con il piglio giusto e in difesa è sempre attento)

GAZO 5,5: Si limita al compitino, ma si fa anche prendere dal nervosismo

CALZI 5,5: Il gioco forse dovrebbe passare di più dai suoi piedi, ma fatica a trovare spazi e assist

ZAZZI 5,5: Qualche spunto, ma quando la contesa si mette sul fisico perde colpi (CUSINATO 6: Sufficienza solo perché si adatta al ruolo con applicazione e mordente)

LERCARA 6: Niente di eccezionale, ma nel finale è quello che ci crede di più

GIOVIO 6: Freddo sul rigore, qualche giocata di classe. Forse da lui ci si aspetta sempre qualcosa di più

SCAPINI 6: Lotta e sgomita. Picchia e viene picchiato. Qualche buon fallo guadagnato, ma non riesce mai a calciare in porta

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore