Il tavolo provinciale sulla Quiete si farà

Anche il sindaco Galimberti dopo il prefetto Zanzi è d'accordo nell'attivazione del tavolo di lavoro. Bianchi (Cgil): «Ora si paghino l'arretrato dello stipendio di settembre e le tredicesime»

la quiete clinica casa di cura

La proposta di costituire un tavolo provinciale sulla situazione della clinica La Quiete era già stata accettata dal prefetto Giorgio Zanzi. Ora è arrivata anche la disponibilità del sindaco di Varese Davide Galimberti che ha incontrato a Palazzo Estense i rappresentanti dei lavoratori della Quiete.

Al tavolo, oltre ai già citati sindaco e prefetto, saranno chiamati a farne parte: il sindacato, il curatore fallimentare Luisa Marzoli, l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, il direttore dell’Ats (Agenzia di tutela della salute) Insubria Paola Lattuada . «Il sindaco ci ha assicurato – spiega Cinzia Bianchi della Cgil – che partirà a breve, si spera entro il 23 dicembre. Natale è alle porte, quindi ci auguriamo che il gruppo Casinelli  versi l’arretrato dello stipendio di settembre e le tredicesime».

di
Pubblicato il 17 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore