Novara, i controlli dei carabinieri

84 persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria e 16 persone sono state tratte in arresto dai diversi reparti

Avarie

Nel mese di novembre appena trascorso i Carabinieri della Compagnia di Novara hanno proceduto al controllo di 3.570 persone e di 1.855 veicoli.

Un’attività continua e capillare su tutto il territorio di competenza nel corso della quale, durante tutto il mese, 84 persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria e 16 persone sono state tratte in arresto dai diversi reparti (Stazioni e NORM) dipendenti dalla Compagnia di Baluardo Lamarmora.

In quest’ultima settimana (dal 28 al 30 novembre) sono quattro le persone tratte in arresto dai militari dell’Arma durante i continui servizi finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei reati.

In particolare:
i militari della Stazione di Novara, che avevano segnalato la violazione degli obblighi imposti a suo carico dall’autorità giudiziaria, hanno condotto in carcere G.S., cittadino italiano, sessantaduenne e pregiudicato, colpito da provvedimento restrittivo spiccato proprio a seguito di tali violazioni.
– gli stessi militari hanno arrestato un altro italiano, D.G., trentaseienne novarese, con precedenti, che, con l’accusa di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, dovrà scontare in carcere la pena di anni 1 mesi 6 e giorni 12 di reclusione;
– per furto, a seguito di condanna ad un anno, 10 mesi e sette giorni di reclusione, carcere anche per una donna albanese, M.V., quarantatreenne, domiciliata in Novara;
a Cameri, i militari della locale Stazione hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio di sorveglianza di Novara nei confronti di I.M., sessantenne, artigiano, che, sottoposto ad una misura detentiva presso la propria abitazione, come accertato dai Carabinieri, violava gli obblighi impostigli dall’autorità giudiziaria.

Inoltre, a conclusione di una rapida attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà due minorenni ritenute responsabili di tentato furto aggravato in concorso. Le predette, all’interno di un esercizio commerciale di corso Cavour, dopo aver danneggiato le placche antitaccheggio, avevano tentato di impossessarsi di alcuni capi di abbigliamento venendo fermate al momento del tentativo di eludere il controllo alle casse.

La refurtiva, del valore di circa 50 euro, è stata restituita all’avente diritto.
Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale i Carabinieri del N.O.R.M. hanno anche deferito due persone (un 43enne ed un 32enne) responsabili di guida in stato di ebrezza alcolica: ad entrambi è stata ritirata la patente. Patente ritirata anche ad un ventiseienne di Novara che è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione di Cameri mentre, alla guida della sua autovettura, si trovava in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti (al termine degli
accertamenti sanitari risultava positivo ai cannabinoidi). Lo stesso, nel corso dei successivi controlli veniva trovato in possesso di gr.5,6 di marijuana, uno spinello ed un contenitore contenente n.8 semi di marijuana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore