Pellicini: «Sistemiamo la Vergiatese»

Il sindaco di Luino propone di inserire nel Patto per la Lombardia anche la realizzazione della bretella della Valcuvia

Avarie

Andrea Pellicini propone la riqualificazione della Vergiatese e la bretella della Valcuvia facendo rientrare le opere nel Patto per la Lombardia.

Ieri sera, presso il comune di Varese, ospiti del Sindaco Galimberti, il Presidente della Regione Roberto Maroni ha illustrato ai sindaci il patto per la Lombardia sottoscritto con il Governo.

Il patto prevede lo stanziamento da parte dello Stato di undici miliardi di euro in opere pubbliche e progetti di valorizzazione territoriale.

Luino, presente con Andrea Pellicini e Alessandro Casali, ha proposto di inserire nelle opere finanziate dal patto la riqualificazione e la messa in sicurezza della strada statale ” Vergiatese” , i cui troppi semafori la rendono quasi impercorribile.

«Si tratta di un’opera che andrebbe finalmente a ricucire il nord con il sud della provincia di Varese, togliendoci dall’isolamento. A questa deve essere aggiunta la realizzazione della bretella della Valcuvia che permetterebbe di bypassare il collo di bottiglia di Cuveglio. Sono opere strategiche che interessano almeno 50 comuni della nostra provincia e che non possono più attendere. Non possiamo essere la Regione più ricca d’Italia, quella che mantiene tutto il Paese, e continuare ad avere una strada medievale come la Vergiatese», afferma Pellicini.

«Nei prossimi  – conclude il sindaco – giorni scriverò a tutti i Sindaci coinvolti affinché insieme si proponga alla Regione di finanziare questo obiettivo prioritario. Un ruolo importante dovrà essere esercitato da Provincia e Comunità Montana».

La proposta del Sindaco di Luino ha avuto consenso tra i presenti alla riunione.
Il Presidente Maroni ha invitato ad un unire le forze per concentrare le risorse su obiettivi condivisi. «Forse è la volta buona».

COS’È IL PATTO PER LA LOMBARDIA

Il Patto per la Lombardia firmato il 25 novembre 2016 vale quasi 11 miliardi di euro: si tratta di risorse che derivano da diverse fonti, dal Governo, dalla Regione e dalla Ue. La destinazione di una parte di esse sarà concordata con gli stakeholder del territorio.
Di seguito alcune opere che verranno realizzate mediante l’accordo:
47.600.000 euro saranno destinati a mettere in sicurezza gli itinerari regionali prioritari. Oltre a quelli elencati specificamente nelle tabelle, altri 379 milioni saranno destinati a interventi sulla rete viaria di interesse regionale.
Per la Pedemontana lombarda sono stanziati 2.741.000.000 euro, compresi i completamenti delle tangenziali di Varese e Como.
10 milioni di euro sono destinati a interventi di depurazione dei laghi prealpini.
Interventi per le politiche abitative e per la realizzazione del Campus dell’Università Statale di Milano.

Infine, il Patto per la Lombardia prevede ulteriori investimenti in campo infrastrutturale e ambientale

PATTO PER LA LOMBARDIA – IL DOCUMENTO

PATTO PER LA LOMBARDIA – LE OPERE SULLA VIABILITA’

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore