Tangenti Finmeccanica, la Cassazione annulla la sentenza d’Appello

Processo da rifare in sede di corte d'Appello per la vicenda delle presunte tangenti all'ex-Capo di Stato Maggiore dell'Aviazione indiana. Andranno risentiti i testi

agusta westland elicotteri

Ancora un colpo di scena nella vicenda processuale di Giuseppe Orsi e Bruno Spagnolini, rispettivamente ex-amministratore delegato di Finmeccanica ed ex amministratore delegato di Agusta Westland, condannati in secondo grado per corruzione internazionale nei confronti di un ufficiale dell’aeronautica civile indiana, nell’ambito di un’affare con il governo indiano per la vendita di 12 elicotteri per un valore di 560 milioni di euro.

La sentenza di appello, che ribaltava quella di primo grado, è stata annullata dalla Cassazione che ora ha chiesto di rifare il processo di secondo grado riascoltando i testi.

Nel 2014 il tribunale di Busto Arsizio assolse Orsi e Spagnolini dal reato di corruzione internazionale ma li condannò per le false fatturazioni. La Corte d’Appello, invece, li ha condannati a 4 anni e mezzo il primo e 4 anni il secondo per corruzione.

Ora si dovrà ripartire da capo proprio mentre nei giorni scorsi l’ex-capo di stato maggiore dell’Aviazione civile indiana è stato arrestato dalla magistratura indiana proprio per questa vicenda.

 

TUTTI GLI ARTICOLI SUL PROCESSO PER LE TANGENTI FINMECCANICA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore