Varese News

Una gang di Varese sfregia auto e incendia

Gli agenti della volante hanno dato la caccia tutta la notte a cinque vandali

volante polizia notte

Durante la notte di ieri 5 dicembre, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Volante della Questura di Varese sono stati allertati dai pompieri intervenuti per domare le fiamme di alcuni cassonetti e cestini dell’immondizia andati a fuoco nel centro cittadino.

Grazie alle telecamere di sorveglianza, visionabili dalla Sala Operativa della Questura, si è potuta constatare la natura dolosa degli incendi provocati infatti da 5 giovani, di cui uno abbigliato con bermuda di colore grigio, scarpe da tennis bianche e felpa scura e gli altri 4 tutti vestiti di scuro.

Successivamente gli agenti sono stati informati da alcuni passanti del danneggiamento di diverse autovetture parcheggiate nelle vie del centro cittadino.

Dopo l’individuazione dei proprietari delle auto danneggiate è apparso chiaro agli agenti della Polizia di Stato che gli autori dei fatti non avrebbero facilmente desistito dal compiere danni ulteriori ed hanno quindi proseguito la ricerca trovando così altre auto danneggiate ed ulteriori due cassonetti dati alle fiamme.

Il caso ha voluto che un operatore delle Volanti, libero dal servizio perché appena smontato dal turno precedente, sulla strada verso casa ha notato un individuo che si aggirava sospettosamente nei pressi di un’autovettura parcheggiata ed un secondo soggetto appoggiato ad un pilastro nelle adiacenze.

Il poliziotto della Questura li ha tenuti d’occhio attraverso la propria auto e ha notato che uno dei due con la mano sinistra, percorrendo il marciapiede, procurava un’abrasione con un attrezzo, non ben identificato, sulla fiancata sinistra della vettura di un’auto parcheggiata. Nel frattempo, l’altro notando e riconoscendo il poliziotto ha dato l’allarme ed i due insieme si sono dati alla fuga.

Immediatamente avvisata dalla Sala Operativa, la Volante che si trovava nelle vicinanze è giunta sul posto ma non è stato possibile fermare i due giovani.

Nel pomeriggio di lunedì, grazie alle immagini della sera precedente e grazie al riconoscimento effettuato dal poliziotto, i due giovani italiani sono stati individuati, indentificati, portati in Questura per le dovute formalità e deferiti in stato di libertà per danneggiamento aggravato. Continuano le indagini con riferimento agli altri tre soggetti presenti nei video.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore