Eternit all’ex Aermacchi, un problema irrisolto

Una residente della zona rivela che dopo la tempesta molti detriti rimangono sulla strada

eternit ex aermacchi

Buona sera,

vorrei inviare al Vostro giornale una segnalazione ma purtroppo la mia richiesta di registrazione non riesce ad andare a Buon fine. La segnalazione è questa:

Da venerdì della scorsa settimana, quando ci fu la tromba d’aria, lungo la via Sanvito Silvestro all’altezza dell’ex stabilimento Aermacchi poi Casti Group, vi sono diversi pezzi di lastre di amianto provenienti, presumibilmente, dalla copertura dell’edificio medesimo.
Anche guardando la copertura del fabbricato dall’alto  (ad esempio salendo sulla collina del Palace hotel) appare chiaro che le lastre di eternit di copertura appaiono  sconnesse ed in pessime condizioni. La domanda è: ma nessuno (Asl, Comune o chi x essi) interviene per una situazione che ormai da troppi anni incombe sul quartiere di Masnago, dove io vivo? Grazie. Allego foto
Stefania Pirredda

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da AleKava

    Quello che si vede in foto non è Eternit, che difficilmente può essere trasportato dal vento, ma semplice ondulux in vetroresina (pare)
    Stia tranquilla Signora…

Segnala Errore