Il caldo non ci lascia, sarà un venerdì “da record”

Secondo il Centro Geofisico Prealpino supereremo i 36 gradi registrati nell'agosto del 2003. Oggi il termometro ha toccato i 35,5 gradi. Non disperate, da sabato la situazione migliorerà

Avarie

Temperature ancora in aumento: venerdì raggiungeremo, con molta probabilità, il massimo storico. Lo annuncia il Centro Geofisico Prealpino. I 35,5 gradi registrati oggi, mercoledì 2 agosto, a Varese città sono solo un assaggio di quel che ci aspetta.
Che questi fossero i giorni più caldi dell’anno lo si sapeva, “colpa” dell’alta pressione che porta cielo sereno e caldo torrido, ma che si potesse arrivare a toccare dei record storici no.

Cosa prevede il meteo per i prossimi giorni.
Cominciamo da una nota positiva per rassicurare: da sabato il termometro scenderà e domenica, verso sera,  potrebbe anche piovere. Ma prima? Prima raggiungeremo la temperatura più calda di sempre, almeno secondo i dati in possesso del Centro Geofisico: supereremo i 36 gradi che si registrarono nell’agosto del 2003 e forse anche i 36,5 gradi registrati nel luglio dell’83. Ad aumentare la sensazione di calura sarà anche un vento che arriverà intorno a sabato.

“Coraggio, però, che da domenica-lunedì torna tutto come l’avevamo lasciato fino a qualche giorno fa visto che l’aria fresca nordatlantica nel proprio moto verso est, nel frattempo ci avrà raggiunti…” scrive anche #meteosincero

IL BOLLETTINO ARPA

ATS Insubria invita a seguire una serie di indicazioni per affrontare al meglio il periodo estivo e gestire adeguatamente l’emergenza in caso di temperature elevate.
L’alto tasso di umidità, durante i periodi molto caldi, può causare disagi alle fasce più fragili della popolazione.
L’aumentata percezione delle temperature, causata da particolari condizioni climatiche, può provocare malesseri di varia natura soprattutto a bambini e anziani.
ATS Insubria consulta il bollettino Humidex, fornito dal Servizio Meteorologico Regionale di ARPA Lombardia e monitora gli aggiornamenti quotidiani per garantire la comunicazione ai cittadini, che sono invitati ad adottare stili di vita adeguati, particolarmente necessari per anziani, bambini, donne in gravidanza e, più in generale, persone fragili.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore