Figli 2.0: la vita online dei giovanissimi

Martedì 26 settembre al Teatro Fratello Sole un incontro con Alberto Pellai, organizzato dall'Istituto clinico San Carlo e dall'istituto comprensivo Tommaseo

Avarie

“Figli 2.0: la vita online dei giovanissimi e il progetto educativo della famiglia” è il titolo della conferenza che lo psicoterapeuta Alberto Pellai terrà il prossimo 26 settembre alle 21 al Teatro Fratello Sole di Busto Arsizio.

L’evento, rivolto a genitori, educatori e insegnanti, è promosso dall’Istituto Clinico San Carlo in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Nicolò Tommaseo”.

 Quali sono i pericoli connessi alla vita online dei giovanissimi e come è possibile arginarli? I nostri figli sono pronti a gestire gli stimoli e la complessità associata all’utilizzo di internet? Pellai affronterà dinamiche e fenomeni che rappresentano oggi argomenti di grande rilevanza per il progetto educativo di ogni famiglia.

Alberto Pellai è medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva. Lavora come ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Bio-Mediche dell’Università degli Studi di Milano, dove è docente di educazione sanitaria e prevenzione. Ha coordinato i due più grandi progetti di prevenzione primaria dell’abuso sessuale esistenti in Italia e ha pubblicato molti libri per bambini, genitori e insegnanti.

Nel 2004 il Ministero della Salute gli ha conferito la medaglia d’argento al merito in sanità pubblica. Collabora con Radio 24, gestisce una rubrica settimanale per genitori sulla rivista Famiglia Cristiana. I suoi libri sono stati tradotti in più di dieci nazioni.

L’Istituto Clinico San Carlo è un’organizzazione sanitaria privata che offre risposte efficaci e sicure alle necessità cliniche, funzionali ed estetiche dei propri pazienti grazie a competenze mediche di eccellenza e tecnologie all’avanguardia. San Carlo si impegna a offrire un contributo concreto alla promozione della salute sul territorio e supporta diverse iniziative di solidarietà sociale.

Ingresso libero

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore