Da Busto a Brisbane per discutere del futuro di cibo e acqua nel mondo

È in corso in Australia il World School Forum. L'Italia è rappresentata da tre ragazzi dell'Ite Tosi. Chiara, Anna e Nicolò discutono della sostenibilità del nostro pianeta

world school forum 2017

Si chiamano Chiara, Anna e Nicolò e stanno rappresentando l’Italia al World School Forum 2017, in corso di svolgimento in Australia.

Fino al 28 ottobre, i tre studenti dell’Ite Tosi di Busto Arsizio discuteranno e promuoveranno pensiero e cultura italiani nel confronto mondiale tra studenti che viene ospitato dalla Saint Paul’s School di Brisbane

Accompagnati dalla professoressa Rita Reina, Chiara Quarta di 5AFCLIL,  Anna Volontè  di 5FR  e Nicolò De Candia di 5FR, stanno ragionando sul tema :  The futures of food and wateruna questione che chiama in gioco le responsabilità politiche di molti e che stimola nei giovani partecipanti la riflessione su quale modello di società intendono costruire.

Il World School è una rete di scuole fondata in Giappone  nel  1997 da Masaki Matsudaira, ex Presidente del  Consiglio di Amministrazione della Kanto International School in Tokyo. 

Obiettivo di “World School” é creare un network senza confini dove unire studenti e docenti provenienti da tutto il mondo al fine di sviluppare nei giovani una “prospettiva globale” e prepararli ad eccellere nell’attuale società internazionale.

World School ogni anno invita studenti provenienti da tutto il mondo in qualità di  rappresentanti dei loro paesi per un forum internazionale che ha ricevuto il supporto morale del Ministero dell’Istruzione Giapponese e delle ambasciate dei paesi coinvolti. Una sola  scuola per ogni  paese membro è scelta come rappresentante nel  World School.  Ogni anno le scuole del network inviano tre studenti e un docente al Forum che si tiene solitamente dalla metà di ottobre all’inizio di novembre. Si spera che la collaborazione al World School Forum possa portare a nuovi programmi di scambio, incrementare le possibilità per gli  studenti di incontrare giovani provenienti da tanti paesi diversi, di sviluppare la consapevolezza internazionale e di diventare ambasciatori di pace e amicizia

 Particolare attenzione viene posta allo sviluppo di competenze interculturali e di comprensione e gestione delle problematiche derivanti dalla globalizzazione, che sono affrontate, studiate e discusse dai ragazzi partecipanti secondo le modalità del debate.

Il Tosi ha ospitato il World School Forum già tre volte, nel 2008, nel 2011 e nel 2015.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore