Sette nuovi negozi storici nel Varesotto

Sono oltre 1500 le attività che hanno ottenuto negli anni il riconoscimento da Regione Lombardia. 56 in provincia di Varese

gioielleria genoni

Per tutelare, promuovere e valorizzare le realtà commerciali più rappresentative del territorio, la regione Lombardia assegna un riconoscimento speciale ai negozi storici: vere istituzioni che sono riuscite a resistere, conservandosi al trascorrere inesorabile del tempo.

La nostra provincia conta circa 51 attività storiche. A questi si sono appena aggiunti altri cinque negozi: la Regione ha assegnato il riconoscimento ai Fratelli del Torchio di Angera (1923), bar Franco enoshop (1954), Genoni gioielleria ottica (1958), Rocca distribuzione vini e bevande (1960), Vittorio Castellanza tessuti (1960) tutti avente sede a Busto Arsizio, la profumeria Proserpio di Varese e Antonini arredamenti (1961) di Castellanza, sono state premiate e riconosciute come storiche attività.

«Questo premio riconosce l’impegno, la storia e la qualità che avete conservato fino a oggi e la capacità di adeguare la vostra offerta ai rapidi cambiamenti del mercato. Con il lavoro siete, infatti, riusciti a durare nel tempo e, da più di cinquant’anni, avete saputo unire tradizione e innovazione, creando con il vostro servizio un valore per le comunità, i quartieri e le città in cui operate» ha commentato   l’assessore Mauro Parolini durante la cerimonia di premiazione 2017 dei negozi storici, svoltasi a palazzo Lombardia. « È dal 2004 – continua Parolini – che Regione Lombardia, in accordo con gli enti locali e le associazioni di categoria, ha istituito questo riconoscimento proprio per tener viva la memoria e premiare la professionalità di intere generazioni. Storie di vita significative, che raccontano l’identità regionale e un modo di fare impresa commerciale, che continua ad esistere nonostante i morsi delle crisi».

L’assessore ha ricordato che «quello del riconoscimento e del sostegno alle attività storiche è solo una delle iniziative inserite in un ampio contesto di misure e di incentivi economici che l’assessorato allo Sviluppo economico ha messo in campo per il settore del commercio. E che si uniscono a quelle contro la desertificazione commerciale, il sostegno degli interventi di riqualificazione e sicurezza degli esercizi commerciali e la valorizzazione di quei negozi e reti commerciali che si sono distinti per la capacità di generare attrattività con iniziative di marketing e strategie di vendita innovative».

A oggi gli esercizi ai quali è stato conferito il riconoscimento regionale sono 1.580, di cui: 1.330 ‘Storiche attività’; 210 ‘Negozi-Locali storici’; 40 ‘Insegne storiche e di tradizione’.

Un paio di curiosità: il negozio più antico è del 1284, mentre la provincia che registra il maggiori numero di negozi storici riconosciuti è quella di Milano con 490 attività premiate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore