500 ragazzini a lezione di bici con Ivan Basso

Grande partecipazione alla presentazione del progetto #usalabiciclettainsicurezza

gallarate generico

È terminata con Ivan Basso, preso d’assalto dall’affetto dei cinquecento alunni delle scuole gallaratesi che questa mattina, al Teatro Condominio, hanno assistito alla presentazione del progetto #usalabiciclettainsicurezza.

«Ivan, Ivan, Ivan»: il coro dalla platea si è levato più volte. Ma gli applausi non hanno “risparmiato” anche il sindaco Andrea Cassani, l’assessore alla sicurezza Francesca Caruso e l’assessore alla Cultura Isabella Peroni, chiamati a inizio mattinata a fare gli onori di casa dalla presentatrice Chiara Milani (direttore di VareseMese).

Oltre a Ivan l’altra star della mattinata è stata Bici Boy, il protagonista del cartone animato ideato all’interno del comando della polizia locale di Gallarate. Il simpatico, e a volte discolo, bimbo è stato utilizzato per spiegare agli studenti delle quinte elementari gallaratesi i dieci messaggi, diventati veri e propri cartelli posizionati lungo le vie città, che riassumono la campagna premiata dall’Associazione nazionale comuni italiani e dall’Associazione vittime della strada, come progetto guida per la sicurezza stradale a livello nazionale. Premi importanti al lavoro coordinato in prima persona dall’assessore Caruso: «I riconoscimenti ricevuti ci fanno capire che siamo sulla giusta strada e sono uno stimolo a proseguire in questa direzione».

Ad ogni mini filmato è stata abbinata una votazione sulla correttezza o meno dei comportamenti da tenere quando si pedale in strada, seguita da una spiegazione a cura di Mauro Adamati, ufficiale della polizia municipale. I ragazzi sono stati coinvolti e hanno partecipato con entusiasmo, lo stesso entusiasmo esploso quando sul palco è arrivato Daniele Cassioli, il gallaratese non vedente dalla nascita 22 volte campione mondiale di sci nautico. Daniele ha spiegato, partendo dalla sua personale esperienza, quanto sia importate praticare lo sport a qualsiasi livello in sicurezza. «Indossate il casco quando andate in bicicletta anche perché ci sono caschetti bellissimi, davvero fighi. Per essere fashion ormai bisogna avere il copricapo».

gallarate generico

Il sindaco Cassani si è soffermato su come è nata l’idea della campagna: «Dopo tre incidenti molto gravi, che hanno coinvolto altrettanti ciclisti, abbiamo deciso di fare qualcosa di utile a promuovere l’uso in sicurezza dei mezzi a due ruote>. L’assessore Caruso ha invece spiegato le finalità del progetto, aggiungendo che . L’assessore Peroni, da parte sua, ha ricordato che le “lezioni stradali” proseguiranno nelle scuole: lle insegnanti è stata consegnata la prima parte del materiale informativo: un pieghevole con le dieci regole da rispettare e con un dialogo in stile Whatsapp tra Ivan e alcuni piccoli ciclisti, utile a spiegare i corretti comportamenti quando si pedala.
«Io corro in un gruppo ciclistico e mi è capitato di cadere, Ivan anche a te è capitato tante volte e sei sempre risalito in sella: mi spieghi come si fa?». Alla domanda di un piccolo ciclista, Basso ha riposto con un sorriso grande così: «In bici come nella vita, bisogna trovare la forza di rialzarsi. Io l’ho sempre fatto e ogni volta mi sono sentito più forte di prima». Applausi, anzi ovazione. E poi tutti assieme a ballare sulle note del motivo che ha accompagnato i dieci video di Bici Boy.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.