“Dove ci porterà la nuova ferrovia?”. Tavola rotonda sulla Arcisate Stabio

Mercoledì 29 novembre alle 20.30 alla scuola Manfredini di via Dalmazia, un incontro pubblico sulle opportunità di sviluppo dell’ambito territoriale interessato dalla nuova tratta ferroviaria

primo treno della Arcisate Stabio a Varese

“Nuova ferrovia Arcisate Stabio – Prossima fermata: Varese. Dove ci porterà la nuova ferrovia internazionale?”.

Se ne discuterà domani, mercoledì 29 novembre, in una tavola rotonda organizzata dall’Associazione nazionale costruttori edili di Varese, in collaborazione con diversi ordini professionali, con Confartigianato e Cna e con il patrocinio del Comune e della Provincia di Varese.

L’appuntamento è per le 20.30 alla scuola Manfredini, in via Dalmazia 55 a Varese.

L’evento, ad ingresso libero, sarà l’occasione per condividere riflessioni ed opportunità per lo sviluppo dell’ambito territoriale interessato dalla nuova tratta ferroviaria.

Gli organizzatori, in relazione alla conclusione delle attività di ricerca condotte dal Laboratorio Ticino dell’Accademia di Architettura di Mendrisio sul “triangolo Insubrico”, ed in particolare sui temi specifici del rapporto tra sviluppo territoriale e infrastrutture, hanno chiesto ai ricercatori dell’Accademia di presentare gli esiti di questo lavoro.

Relatori della serata il professor Remigio Ratti, economista, che interverrà sul tema “Scenari di sviluppo economico transfrontaliero”, e l’architetto Michele Arnaboldi, direttore del Laboratorio Ticino dell’Accademia di architettura di Mendrisio – USI che illustrerà i contenuti dell’analisi territoriale “Atlante Città Ticino – Triangolo Insubrico e progetto terrtitoriale”.

Alla tavola rotonda – moderata dall’architetto Enrico Sassi, coordinatore di Laboratorio Ticino –  interverranno rappresentanti delle amministrazioni locali e delle associazioni.

di
Pubblicato il 28 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore