Il ’68 raccontato dall’estrema destra a Comunità Giovanile

Nella sede di vicolo Carpi incontro con Maurizio Murelli e Gianfredo Ruggiero

giovedì nero 1974 milano neofascismo

Giovedì 29 marzo Comunità Giovanile ricorda i 50 anni del ‘68 con un incontro in cui si parlerà della storia e delle radici di quel movimento che ha segnato la storia della politica.

I relatori saranno due voci fuori dal coro, Maurizio Murelli (estremista neofascista con una condanna a 18 anni per aver lanciato bombe a mano contro le forze dell’ordine durante una manifestazione a Milano nel ’73 in cui morì un agente) e Gianfredo Ruggiero (Circolo Excalibur, da sempre vicino all’estrema destra). Comunità Giovanile fa sapere che i due “andranno oltre gli schemi semplicistici di un fenomeno così complesso e racconteranno anche esperienze vissute in prima persona”.

Appuntamento giovedì 29 marzo in vicolo Carpi 5 a Busto.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 28 Marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Candido Morandini

    Interessante. Sarebbe interessante anche conoscere il parere che del signor Murelli hanno i familiari di Antonio Marino, l’agente di polizia che, colpito da una delle bombe a mano, morì. Ma per i cattolici di estrema destra di Comunità Giovanile questi sono solo dettagli.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.