Un Varese orgoglioso viene sconfitto nel fango dal Bra

Termina 2-0 al "Franco Ossola" per i piemontesi, che sfruttano un primo tempo sottotono dei biancorossi, che finiscono in 10 uomini

Varese - Gozzano 1-1

Varese sconfitto 2-0 nel fango del “Franco Ossola” contro il Bra al termine di una gara decisa – negativamente per il Varese – da episodi e che punisce forse troppo una squadar volenterosa che non si è mai tirata indietro, neanche dopo l’espulsione – severa – di De Carolis al 16’ della ripresa. Rimane però la sconfitta da digerire e una classifica che non viene rifocillata da due partite. Il Bra ha portato a casa una vittoria sfruttando la maggiore esperienza e due disattenzioni della difesa varesina nel primo tempo. Nella ripresa il monologo biancorosso non ha portato neanche una rete per la squadra di Tresoldi, che si ritrova ancora una volta punita oltre i suoi demeriti.

FISCHIO D’INIZIO – Pioggia forte al “Franco Ossola”, ma squadre regolarmente in campo nonostante il campo pesante. Il Varese cerca una vittoria che manca da dicembra, dalla vittoriosa trasferta a Castellazzo. Mister Tresoldi non può contare su Ghidoni e Ferri, infortunati, e schiera un 4-2-3-1 che prevede Bizzi in porta coperto dai centrali difensivi Simonetto e Rudi. Sulle fasce difensive ci sono Fratus e Arca, mentre in mediana agiscono Monacizzo e Battistello. In attacco spazio dal primo minuto per Filomeno, schierato punta e supportato da Lercara, Palazzolo e Zazzi. Per il Bra di mister Daidola, che arriva da due sconfitte di fila, il modulo è il 4-2-3-1 con Spadafora unica punta. Parte dalla panchina il grande ex Andrea Gasbarroni.

IL PRIMO TEMPO – Il campo pesante non permette il bel gioco, ma tra le pozzanghere del “Franco Ossola” il Bra sembra essere più a suo agio rispetto al Varese, che fa molto possesso palla, anche grazie a un Filomeno propositivo, ma non riesce a sfondare. Al 12’ gli ospiti sfruttano un calcio di punizione per passare in vantaggio: dalla fascia destra batte potente in mezzo Beltrame, trovando la deviazione vincente di Rossi con la collaborazione della difesa biancorossa poco reattiva. Tante le proteste del Varese che chiedeva un fuorigioco. Prova a rispondere subito la squadra di Tresoldi, che però si innervosisce e al 28’ subisce il raddoppio del Bra: cross dalla sinistra, Beltrame al volo da destra rimette in mezzo e sul secondo palo Casassa Mont anticipa Monacizzo per il 2-0. Nel finale di tempo, al 42’ il portiere ospite pasticcia su un cross di Arca e rischia l’autorete, ma ringrazia Bettati che a un metro dalla riga di porta allontana. Un minuto dopo Filomeno si gira in area e calcia, trovando la deviazione di Dolce in angolo. Anche in questa circostanza i biancorossi protestano per un presunto fallo di mano. Il primo tempo si chiude così con il Varese sotto 2-0.

LA RIPRESA – Riparte con buona aggressività il Varese, che all’8’ costruisce una buona azione con Palazzolo e Zazzi, ma Filomeno da buona posizione calcia a lato forse tradito da una pozza. Mister Tresoldi prova a dare maggior peso all’attacco e al 12’ inserisce Ba e De Carolis per Lercara e Filomeno. Sembra una mossa buona, ma al 16’ proprio De Carolis va a contrastare il portiere in uscita alta e l’arbitro lo punisce con il cartellino rosso. Decisione severa e che punisce oltremodo il Varese. Poco dopo viene allontanato anche il direttore sportivo Merlin dalla panchina per proteste. I biancorossi però non staccano la spina e rimangono in attacco, anche perché il Bra rinuncia a giocare e si limita ad allontanare il pallone dalla propria area. Al 20’ la palla buona capita a Ba sugli sviluppi di un angolo, ma il francese cilecca il tiro in mezza rovesciata da pochi passi. Anche nel finale di partita il Varese non si abbassa e al 45’ Palazzolo, ben servito dal neo entrato Pedrabissi, sbaglia calciando alto da ottima posizione. Nel recupero l’ultima chance è per Pedrabissi, che si gira in area, trovando però l’opposizione della difesa ospite, che respinge anche questo attacco e si porta a casa tre punti.

TABELLINO

Varese – Bra 0-2 (0-2)

Marcatori: al 12’ pt Rossi (B), al 28’ pt Casassa Mont (B).

Varese (4-2-3-1): Bizzi; Fratus, Simonetto, Rudi (dal 34’ st Pedrrabissi), Arca; Monacizzo, Battistello; Zazzi (dal 28’ st Morao), Palazzolo, Lercara (dal 12’ st Ba); Filomeno (dal 12’ st De Carolis). A disposizione: Frigione, Muca, La Ferrara, Melesi, Balconi. All.: Tresoldi.

Bra (4-2-3-1): Bonofiglio; Besuzzo, Rossi, Bettati, Gili Borghet; Brancato (dal 5’ st Salamon), Dolce; Beltrame (dal 37’ st Morra), Casassa Mont (dal 39’ st Occelli), Mulatero (dal 25’ st Tesio); Spadafora (dal 14’ st Lazzaro). A disposizione: Pelissero, Barale, Gasbarroni. All.: Daidola.

Arbitro: sig. Quattrociocchi di Latina (Mangoni e Venuti).

Note: giornata di pioggia, terreno molto pesante; Calci d’angolo 9-0; Ammoniti: Simonetto, Battistello, Palazzolo, Zazzi per il Varese; Spadafora, Besuzzo, Salamon per il Bra. Espulso De Carolis (V) al 16’ st per gioco scorretto. Allontanato il ds del Varese Merlin al 18’ st per proteste. Recupero: 1’ + 4’.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 11 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore