Dagli aperitivi al pianoforte al Sacro Monte: arriva l’estate del Pogliaghi

Riprende la rassegna dedicata ai giovani musicisti under 30, e riprendono gli aperitivi in terrazza: primo evento venerdì 29 giugno

Varese generiche

Anche quest’anno, torna tra aperitivi e concerti la stagione estiva della Casa Museo Lodovico Pogliaghi: e il piatto forte è la rassegna giovani musicisti under 30 per la terza edizione del concorso musicale Un Pianoforte per Sacro Monte.

Nato nel 2016 ed organizzato con il sostegno di Fondazione Comunitaria del Varesotto e in collaborazione con l’Associazione Cameristica di Varese, il concorso permette ogni anno di mettere a disposizione un pianoforte a mezza coda Pleyel, gentilmente donato da Serena Klemm, per giovani musicisti di conservatori ed istituti musicali così che possano esibirsi con proprie composizioni, esecuzioni e performance artistiche di ampio respiro, dopo un’accurata selezione.

«Nei due anni passati il progetto ha riscosso un notevole interesse e successo, avvicinando e coinvolgendo un pubblico adolescente e giovane/adulto all’ambito museale. Il notevole riscontro da parte dei media ha contribuito alla riuscita del concorso, garantendo copertura e visibilità agli eventi musicali e offrendo ai giovani musicisti una vetrina di presentazione in un contesto culturale di pregio – spiega una nota degli organizzatori – Sulla scia di questo successo, si è voluto riproporre anche per questo anno lo stesso progetto: sono state accolte numeroso proposte e le selezioni ad opera della direzione artistica, presieduta da Chiara Nicora, si sono concluse».

Dopo la scelta, protagonisti saranno due giovanissimi – Vittorio Maggioli, 13 anni e Alessandro Mauriello, 15 – la star 26enne Federico Brichetto, e il trio Jacopo Marchesini, Mauro Donadini ed Enrico Del Prato.

GLI APPUNTAMENTI DI “UN PIANOFORTE AL SACRO MONTE”

Il primo concerto si terrà sabato 28 luglio alle 17.00 e vedrà come protagonista un duo composto da Vittorio Maggioli al pianoforte e Alessandro Mauriello al violoncello. I due giovanissimi esecutori, 13 anni il primo e 15 anni il secondo, ripercorrono in musica le sensazioni provate durante la loro visita alla Casa Museo, nella quale hanno potuto conoscere la figura e la raccolta di Lodovico Pogliaghi. L’eclettismo dell’artista e la compresenza di stili differenti e alle volte contrastanti ha suggerito loro un programma vario e che potremmo definire “site specific”, ovvero studiato appositamente come richiamo alle singole sale della casa: si alterneranno autori differenti da Beethoven a Prokofiev e Rachmaninov, e forme musicali diverse, dalle variazioni alle sonate. Il biglietto, di 5 euro, permetterà di seguire anche la visita guidata alla Casa Museo.

Gli altri due appuntamenti saranno, invece, ospitati nell’ambito degli ormai tradizionali aperitivi di Casa Pogliaghi in due venerdì sera d’estate.

Venerdì 31 agosto alle 21 sarà il turno di Federico Bricchetto al pianoforte. Il suo recital sarà interamente dedicato a Claude Debussy, di cui quest’anno ricorre il centenario della morte, e Maurice Ravel. A soli 26 anni, Federico Bricchetto vanta già la partecipazione a diversi concorsi e concerti da solista, occasioni nelle quali ha sempre ricevuto successo di pubblico e di critica per “la sua profonda espressività, uno spiccato senso ritmico e particolari doti virtuosistiche”

Venerdì 7 settembre alle 21 chiude la stagione estiva di aperture straordinarie e concerti l’esibizione di un trio piuttosto inusuale, composto da Jacopo Marchesini al clarinetto, Mauro Donadini al saxofono ed Enrico Del Prato al pianoforte. Il concerto vuole dare risalto ad una formazione poco conosciuta e dar voce a quei compositori e brani poco noti del panorama musicale colto, spaziando dal primo brano in assoluto composto per questo trio da Hyacinthe Klosé nel 1876 fino alle note della compositrice italo americana Wynn-Anne Rossi del 2014.

LA STAGIONE DEGLI APERITIVI CONCERTO SI APRE CON GRANDE MUSICA CAMERISTICA

Gli aperitivi in terrazza abbinati ai concerti tornano dopo il grande successo delle stagioni passate, con la stessa formula:  sarà così possibile ascoltare i concerti del 31 agosto e del 7 settembre dopo l’aperitivo sulla terrazza dei Rustici che si terrà dalle 18.30 alle 21.  Il costo per queste due occasioni è pari a 20 euro a persona, comprensive di ingresso con visita, concerto e aperitivo sulla terrazza con un primo drink.

Gli aperitivi cominceranno però con  evento davvero speciale e ancora una volta all’insegna della musica aprirà tutta la stagione estiva della Casa Museo: venerdì 29 giugno a partire dalle 18.30 ci sarà la prima apertura straordinaria con aperitivo e concerto.

Sulla terrazza dei Rustici, di fronte a una spettacolare vista su Varese, sarà possibile degustare i prodotti della Rossi D’Angera, storica distilleria del Varesotto famosa a livello internazionale e assaporare degli appetizers preparati da Regondell Bistrot. Per essere certi di entrare, la prenotazione è obbligatoria, poichè il luogo ha una capienza massima di circa 80 persone: info e prenotazioni si possono fare a info@casamusepogliaghi.it, e ai telefoni 366.4774873 e 328.8377206.

Alle 21.00 l’evento, cominciato con l’aperitivo degustazione, vedrà il concerto di pianoforte e violino nello splendido atelier della Casa Museo di fronte alla porta del Duomo di Milano. Interpreti d’eccezione saranno: Michel Gershwin al violino e Anna Victoria Tyshayeva al pianoforte.

I GIOVANI MUSICISTI “VOTATI” DAL PUBBLICO

Tra le novità di quest’anno anche una formula di monitoraggio del gradimento del pubblico, che sarà chiamato in forma anonima a lasciare un riscontro per l’esibizione dei giovani musicisti del concorso. Chi arriverà riceverà, insieme al programma di sala, una scheda per dare un voto al concerto. I giovani musicisti più votati dal pubblico riceveranno come premio una serie di ingressi omaggio per i concerti del Teatro dal Verme di Milano.

UN “GEMELLAGGIO” CON MILANO

Ma la collaborazione con il Teatro Dal Verme di Milano non finisce qui: la Casa Museo Pogliaghi ha infatti stretto una collaborazione che garantisce reciproche scontistiche per ingresso al museo e ai concerti del teatro: in parole povere, chi si presenta con il biglietto del museo casa Pogliaghi al Dal Verme, otterrà una riduzione. E per chi si presenterà alla casa museo Pogliaghi con un biglietto di un concerto della programmazione del dal Verme, potrà accedere al museo con il biglietto ridotto.

 

di
Pubblicato il 28 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore