Ovs chiude in Svizzera: licenziamenti entro fine giugno

Sempione Fashion, la società che si occupa della gestione di più di 140 negozi Ovs, ha confermato la rescissione di tutti i contratti di lavoro dei suoi dipendenti

Ovs licenzia in svizzera

A meno di due anni dallo sbarco sul mercato svizzero Ovs è costretta a cambiare radicalmente rotta. Dopo l’annuncio, a inizio giugno, delle difficoltà economiche riscontrate, nella giornata di oggi Sempione Fashion, la società che si occupa della gestione nella Confederazione di più di 14o negozi del marchio di abbigliamento, alcuni dei quali in Canton Ticino, ha confermato la rescissione di tutti i contratti di lavoro dei suoi dipendenti al termine del processo di consultazione. I contratti di lavoro, secondo quanto comunicato, verranno sciolti entro fine giugno.

Le difficoltà riscontrate dalla società, secondo quanto annunciato nei primi giorni di giugno, riguardavano il mancato raggiungimento delle posizioni prefissate sul mercato elvetico, dopo l’operazione che aveva portato, nel 2016, a rilevare il gruppo Charles Vögele. L’8 giugno scorso era stato ufficializzato l’annuncio da parte di OVS di essere intenzionata a liquidare 132 delle 143 filiali in Svizzera.

“OVS – ha commentato in una nota il sindacato ticinese Unia – non si è nemmeno resa disponibile per la consultazione con i partner sociali. La società sostiene di non avere mezzi sufficienti per un piano sociale (la società impiega in Svizzera oltre un migliaio di lavoratori, ndr) e non ha reagito a nessuna delle richieste inoltrate, nemmeno a quelle più basilari e facilmente applicabili. È inaccettabile che OVS si sottragga a qualunque tipo di cooperazione”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.