Il corpo di Matteo Caccia ritrovato senza vita in un torrente

Matteo Caccia, il bustocco scomparso dal 20 agosto, è stato ritrovato da due cercatori di funghi (foto NewsBiella.it)

ritrovamento matteo caccia

È di Matteo Caccia il corpo che è stato trovato sui monti del biellese nel tardo pomeriggio di mercoledì 19 settembre. Il cadavere del bustocco che era sparito dal 20 agosto è stato individuato lungo un torrente in località Tavigliano.

Sono stati due cercatori di funghi ad individuarlo nella zona di Valle Cervo, dove scorre il Rio Canaggio. Il giornale NewsBiella.it spiega che la salma è stata trovata in avanzato stato di decomposizione ed è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, che potrebbe disporre l’autopsia.

Il ritrovamento è avvenuto ad una decina di chilometri da dove è stata individuata l’auto del 41enne e da dove erano partite le ricerche. Per giorni infatti vigili del fuoco, specialisti del soccorso alpino, personale della protezione civile e volontari avevano passato al setaccio i monti intorno all’Oasi Zegna, seguendo anche le diverse indicazioni arrivate da altri escursionisti. Del caso di Matteo Caccia si è anche occupata la trasmissione di Rai 3 Chi l’ha visto con un’intervista ai genitori dell’uomo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore