Il “cambiamento epocale” in una mostra

Dal 7 al 18 novembre "E vide che era cosa molto buona. Il dono della vita, la vita come dono"

Avarie

Sarà inaugurata mercoledì 7 novembre alle ore 21.15 nella Chiesa di San Carlo di Germignaga la mostra “E vide che era cosa molto buona. Il dono della vita”, la vita come dono, prodotta da Itaca con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Milano, del Progetto Culturale della CEI e della Libreria Editrice Vaticana e con il sostegno del Gruppo bancario Credito Valtellinese.

«Cosa nutre la vita?» è la domanda posta dal cardinale Scola in relazione al titolo
di Expo 2015: «Nutrire il pianeta, energia per la vita».

Proprio quella domanda è all’origine del percorso di testi e immagini presentato
nei 32 pannelli della mostra, la quale accompagna il visitatore in un itinerario che,
partendo dal crollo di tante evidenze e dalle tante domande che spesso spengono
la gioia di vivere, affronta questioni essenziali: da dove viene e di chi è la vita?
La vita è dovuta o data? Chi sostiene e alimenta la speranza del vivere dentro le circostanze quotidiane?

L’esposizione, organizzata dalle Parrocchie San Giovanni Battista di Germignaga e
San Vittore martire di Brezzo di Bedero, rimarrà aperta fino al 18 novembre,
con chiusura ufficiale alle ore 18.

Informazioni utili
E vide che era cosa molto buona
Il dono della vita, la vita come dono
GERMIGNAGA (VA)
Chiesa di San Carlo – Via San Carlo
7-18 novembre 2018
Orari di apertura: da lunedì a sabato 15-17
domenica 15-19
venerdì e sabato apertura serale 20.30-22
ingresso libero
aperture su appuntamento per gruppi e scolaresche (in particolare il mattino)
informazioni: info@parrocchiagermignaga.it
segreteria interparrocchiale tel. 3895931317
www.parrocchiagermignaga.it
catalogo della mostra: Itaca – Libreria Editrice Vaticana

Materiali di comunicazione sono reperibili sul sito
www.itacaeventi.it/e-vide

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore