Pro Patria, due turni di stop a Mastroianni

Il giudice sportivo ha fermato per due giornate l’attaccante biancoblu. 500 Euro anche alla società

Pro Patria - Pistoiese 2-1

Nessuna sorpresa. Così come da regolamento per espulsione diretta, l’attaccante della Pro Patria Ferdinando Mastroianni è stato squalificato per due giornate dopo il cartellino rosso comminatogli nel corso del primo tempo della gara di Chiavari contro l’Albissola, terminata sull’1-1.

Nel comunicato del giudice sportivo si legge: «per aver colpito con un calcio un avversario con il pallone non a distanza di gioco». Sulla nota ufficiale della Lega si aggiungono anche 500 Euro di multa alla società perché «propri sostenitori durante la gara rivolgevano reiterate frasi offensive verso l’arbitro».

Questi sono gli strascichi della trasferta ligure, dalla quale la Pro Patria ha comunque portato a casa un punto.

Ora i tigrotti avranno due turni interni da far fruttare al massimo: domenica 4 novembre (ore 16.30) contro il Pontedera, domenica 11 novembre (ore 14.30) contro l’Arzachena. Due sfide che sulla carta potrebbero portare sei punti nelle casse di Santana e compagni, che hanno bisogno di trovare un po’ di serenità e continuità.

Facendo “due più due”, nei prossimi impegni allo “Speroni”, la Pro Patria non potrà contare sul suo punto di riferimento offensivo, Mastroianni. Al posto del bomber campano, il ballottaggio per affiancare capitan Santana sarà tra Le Noci e Gucci. Le due opzioni ovviamente portano a differenti equilibri all’interno dello scacchiere. Valutazioni che spetteranno, ovviamente, a mister Javorcic.

Intanto l’ultima puntata della telenovela ripescaggi è la sentenza del Consiglio di Stato che ha confermato la Serie B a 19 squadre, altro ribaltone dopo la sentenza del Tar del Lazio. La Lega Pro ha stilato il lungo calendario di recuperi delle squadre fermate d’ufficio. Confermata per il 21 novembre (ore 20.30) la gara contro la Robur Siena, rinviata alla terza giornata.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore