Sul lago a caccia di Draghi

Sabato 13 e domenica 14 ottobre "Il Lago dei Draghi" propone ai bambini un percorso in "Accademia di dragologia" e l'avvistamento di magiche creature in motoscafo sul Lago d'Orta

draghi lago d'orta

Fantasia e realtà si incontrano questo fine settimana ad Omegna, la città di Gianni Rodari, per svelare ai bambini tutti i segreti del Lago dei Draghi. Perché sulle rive del Lago d’Orta i draghi sono di casa, popolano leggende e racconti, tanto che sull’Isola di San Giulio pare che sia addirittura conservata la vertebra di una di queste magiche creature.
Nasce da questa suggestione l’iniziativa “Lago dei draghi” promossa dallo staff della “Grotta di Babbo Natale” per sabato 13 e domenica 14 ottobre: un’avventura alla ricerca di draghi e leggende a partire dall’Accademia di dragologia, ospitata per l’occasione dal Forum di Omegna, nel parco Pasquale Maulini, punto di riferimento e di partenza per tutti i piccoli esploratori, che avranno modo di approfondire la materia prima di lanciarsi in una safari in motoscafo, alla ricerca dei Draghi.

draghi lago d'orta

A SCUOLA DI DRAGOLOGIA
L’Accademia di Dragologia (il Forum) offre un rapido percorso di approfondimento su tutto ciò che riguarda queste magiche creature, tra pietre preziose, pozioni e habitat da scoprire nel percorso didattico (20 minuti ogni lezione) e poi lungo l’area espositiva, lo spazio giochi a tema “Drago ludens” e laboratori sino alla prova finale: specchiarsi nell’occhio del drago e sostenere il suo sguardo (da soli o con un genitore). Al termine (il percorso in Accademia dura circa un’ora), ogni partecipante ritirerà un Diploma con il Brevetto in dragologia.

PASSEGGIATA AL CONTRARIO
Dall’Accademia si procede quindi verso il centro di Omegna, attraverso la passeggiata pensile lungo il Torrente Nigoglia (in circa 20 minuti anche con i passeggini), lungo la quale individuare i primi “segni” del passaggio dei draghi. Il percorso è unico ed originale perché camminando “in giù”, verso il lago, si scoprirà che il torrente scorre inaspettatamente al contrario: “all’insù”.

draghi lago d'orta

IL SAFARI IN MOTOSCAFO
Dal centro di Omegna si raggiunge il molo di imbarco dei motoscafi, dove un eccentrico dragologo accoglierà i partecipanti e li accompagnerà durante l’avvistamento dei draghi, lungo le rive del Lago d’Orta che li ospita notoriamente da secoli. Il safari dura circa 25 minuti ed è importante rispettare l’orario e l’imbarcazione indicati sulla prenotazione.
Al termine del viaggio si percorre lo stesso tragitto in senso contrario per partecipare alle lezioni dell’Accademia di Dragologia (se non lo si è fatto prima), per partecipare alle altre attività o riprendere l’auto ai posteggi gratuiti e tornare a casa.

ATTIVITÀ COLLATERALI
Per tutto il fine settimana lungo la passeggiata pedonale della Nigoglia sarà allestita un’area ristoro al coperto con uno speciale Menù dei draghi, mentre l’Isola San Giulio propone speciali visite guidate alla scoperta dei punti “toccati” dal drago e dal santo, raccontati da un appassionato esperto di leggende ortesi.

draghi lago d'orta

COME PARTECIPARE
Per partecipare all’evento è necessario prenotare il biglietto qui, sul sito dedicato della manifestazione. Ed è comunque sempre necessario fare tappa alla biglietteria dell’Accademia (il Forum di Omegna) per ritirare i braccialetti che danno accesso alle diverse attività. L’orario di apertura dell’Accademia è dalle 9:30 (primo ingresso) alle 12:30 (ultimo ingresso della mattina) e dalle 14:00 alle 17:00 (ultimo ingresso). Aree parcheggio gratuite nei pressi del Forum.

L’evento è assicurato con qualsiasi condizione meteo: le attività al Forum sono al coperto, i motoscafi hanno la copertura.
Per maggiori informazioni: 0323 497349 oppure info@lagodeidraghi.it.

di
Pubblicato il 08 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore