“Un gesto stupido ha rovinato la nostra bella assemblea”

Dopo l'incendio che ha parzialmente distrutto un bagno, un gruppo di studenti del Keynes racconta la rabbia e la delusione per un gesto che ha rovinato una mattina molto importante

Keynes Gazzada Schianno

Siamo gli studenti di una classe terza dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “John Maynard Keynes” di Gazzada Schianno. Scriviamo a nome nostro ma, probabilmente, quanto stiamo per scrivere è condiviso anche dalla maggior parte degli studenti del nostro Polo Informatico.

Il 16 ottobre è stato un giorno davvero importante per la nostra scuola, anzi un’occasione. Era il giorno di inaugurazione della prima “Assemblea d’istituto a corsi” ideata dai Rappresentanti d’Istituto. Durante la mattinata alcuni studenti, professori ed esperti esterni hanno tenuto dei corsi riguardanti argomenti non inerenti il programma ministeriale, allo scopo di incentivare il più possibile talenti e passioni trasversali e personali, per scoprire nuovi hobby ed interessi.

Nel corso della giornata, ogni due ore, noi studenti ci siamo spostati autonomamente nelle varie aule per seguire i corsi a cui ci eravamo precedentemente iscritti. I corsi erano ben 25, tutti inerenti svariate tematiche molto interessanti, organizzati dai nostri Rappresentanti che, pazientemente, hanno curato l’intera organizzazione.

La creazione di un Business Plan per l’avvio di un’azienda, le tecniche di marketing e pubblicità, la scultura 3D, gli scacchi per gli appassionati del gioco, il dibattito sulla mafia a Varese… sono solo alcuni esempi dei corsi organizzati.

Tutto andava per il meglio ed era appena iniziato il terzo corso quando abbiamo ricevuto l’ordine di evacuare immediatamente l’edificio a causa di un incendio al piano terra. Il resto è cronaca, come hanno scritto diverse testate locali. Quello che vogliamo sottolineare però è che il danno che il responsabile ha causato è doppio.

Oltre a danneggiare fisicamente un’area pubblica che, come ci ha ricordato la Dirigente scolastica, è stata pagata con il denaro di tutti noi, pensiamo sia stata stupidamente rovinata una bella iniziativa che era intenzione di tutti ripetere più volte nel corso dell’anno scolastico. Anche l’immagine della scuola è stata infangata da questo stupido gesto.

Tutti gli studenti ed i professori sono toccati da questo vile e pericoloso gesto e si augurano che il colpevole (ancora ignoto) sia identificato, o che, magari, pentito del gesto che ha compiuto, confessi la sua colpevolezza.

di
Pubblicato il 19 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore