Il Comitato: “Lavoriamo insieme per salvare l’Ospedale di Cuasso”

Gian Battista Seresini, presidente del Comitato per l'Ospedale di Cuasso al Monte commenta l'incontro di ieri mattina in Regione e dice "andiamo avanti"

Cuasso al Monte - ospedale

(Foto di Angelo Ferrarello)

C’è speranza nelle parole con cui il Comitato per l’Ospedale di Cuasso al Monte commenta l’incontro di ieri mattina in Regione Lombardia.

Gian Battista Seresini, presidente del Comitato, ha partecipato all’audizione alla Commissione Sanità della Regione, dove il Presidente della Comunità Montana del Piambello Maurizio Mozzanica  con la Commissione Socio Sanitaria  rappresentata dal presidente  Resteghini, Jenny Santi in rappresentanza dei sindaci, Mariuccia Mandelli per il Piano di zona di Luino, Fabio Tortosa esponente della  Croce Rossa Italiana, hanno  potuto presentare il progetto di rilancio dell’Ospedale di Cuasso.

«L’impressione è quella di aver finalmente trovato in Regione Lombardia la giusta attenzione alle gravi carenze  di servizi sociosanitari del nostro territorio – dice Seresini – Il nostro ospedale, così come rappresentato nel progetto di rilancio, può, se giustamente rivalutato, risolvere gran parte delle attuali criticità».

«Ora aspettiamo che la Commissione Sanità della Regione elabori, partendo dal nostro lavoro, una soluzione in linea con le esigenze e necessità socio/sanitarie di un territorio che conta la bellezza di 72.000 cittadini».

Era il 2005 quando il Comitato si presentò, per la prima volta, in tutti i  Comuni della Comunità Montana per sensibilizzare  i cittadini sulla precaria situazione dell’ ospedale di Cuasso: «Da allora il lavoro del Comitato è stato assiduo, anche di fronte a tante difficoltà ed incomprensioni, e con successivi passaggi siamo arrivati ad esprimere le nostre preoccupazioni, ma anche i nostri progetti,  in Comunità Montana e in Regione Lombardia.

«Il comitato  – conclude Seresini – in perfetta sintonia  con la Comunità Montana del Piambello è a disposizione anche della Commissione sanità della  Regione per un valido lavoro di squadra che vada nella giusta direzione».

di
Pubblicato il 06 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore