La musica di Silvano Scaltritti a San Pietroburgo

Il 6 dicembre l’orchestra sinfonica di San Pietroburgo eseguirà in prima mondiale “Frames, homage to Tchaikovsky”, del celebre compositore oraghese

vario

Il 6 dicembre l’orchestra sinfonica di San Pietroburgo eseguirà in prima mondiale l’opera “Frames, homage to Tchaikovsky”, del Maestro Silvano Scaltritti, compositore, direttore d’orchestra e di Concert Band, insegnante di musica, che dalla sua Orago ha sempre composto musica apprezzata ormai in tutto il mondo.

L’opera è un tributo al grande musicista russo, dove i temi originali del Maestro Scaltritti si fondono con le composizioni di Tchaikovsky, creando armonie uniche, da ascoltare a occhi chiusi.

L’anno scorso il Maestro Scaltritti era già volato nella terra degli zar, per ascoltare la giovanissima sassofonista Sofja Tjiurina eseguire alla Tchaikovsky Concert Hall di Mosca, la sua composizione “Virtuousax” e proprio in seguito al successo ottenuto e con la collaborazione del suo editore Piero Michi di Wicky Music di Milano, gli è stata commissionata la realizzazione di questo nuovo lavoro.

“Sono anni che scrivo musica per gruppi strumentale a fiato e per orchestra ed ora mi rendo conto che il lavoro svolto sta portando grandi soddisfazioni. Il 6 dicembre sarà una data importante, ma non posso dimenticare anche quando nel 2016 è stato eseguito a New York un mio brano per archi, oppure quando il tenore nipponico Masahiro Shimba ha interpretato in tutto il Giappone la mia “Un nuovo mondo”, o ancora l’emozione nell’ascoltare le note del sassofono della giovanissima Tjiurina”, sono le parole del Maestro Scaltritti.

Silvano Scaltritti non è solo un compositore ma anche un insegnante, che ogni giorno, da anni, lavora con i giovani e cerca di trasmettere loro la tecnica e la passione per questa arte, che è un linguaggio universale.

Dare la possibilità ad altri di entrare nel mondo della musica per me è molto importante e per questo tengo corsi per trasmettere la mia arte a tanti giovani. Ci sono tanti ragazzi che prendono la musica con passione e con serietà e voglio trasmettere loro tutto ciò che io ho appreso nei miei anni di esperienza”.

Ad ascoltare l’opera del Maestro Silvano Scaltritti a San Pietroburgo ci saranno anche il sindaco di Jerago con Orago, Emilio Aliverti e altri suoi concittadini e amici che vogliono sostenerlo in questa ennesima impresa, che lo consacra ancora una volta, un grande musicista a livello internazionale.

di
Pubblicato il 03 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore