Mondiali in vasca corta: Castiglioni stecca in semifinale

Dopo un'ottima batteria, la bustocca nuota con un tempo di oltre mezzo secondo più alto al pomeriggio e chiude 13a. Sabato c'è Martinenghi

arianna castiglioni nuoto rana team insubrika

Delusione per Arianna Castiglioni nella semifinale dei 100 rana ai Mondiali di nuoto in vasca corta (da 25 metri) che si stanno disputando ad Hangzhou, in Cina.

Dopo una qualificazione gagliarda nelle batterie, addirittura con il sesto tempo complessivo (sotto trovate il racconto), l’azzurra di Busto Arsizio ha steccato la prova di semifinale ed è stata esclusa – pure con un certo margine – dalla finale per le medaglie di sabato 15 febbraio.

Così come era accaduto martedì sulla mezza distanza, anche nei 100 metri Castiglioni ha peggiorato in semifinale il tempo ottenuto in batteria: 1’05″80 il crono del pomeriggio, di ben 56 centesimi superiore di quello nuotato in qualificazione. Una prova deludente, che ha dato ad Arianna solo il sesto posto nella prima semifinale, il 13° complessivo, peggio dunque dell’11a piazza ottenuta nei 50 metri.

La bustocca non è una specialista della vasca corta, ma da lei ci si aspettava qualcosa di più, anche sulla scorta dei buoni risultati fatti segnare in batteria su entrambe le distanze, poi peggiorati quando è stato il momento di approdare alla finale. Nella gara che assegna le medaglie ci sarà invece l’altra azzurra, la veneta Martina Carraro, sesta in qualificazione in 1’04″87, una ventina di centesimi meglio rispetto al mattino.

Decimo tempo invece – nei 50 farfalla – per l’arconatese Matteo Rivolta, che ha migliorato rispetto alle batterie (così come l’altro azzurro Codia) ma è rimasto escluso dalla finale nonostante un crono di 22″83, primato personale.
La spedizione italiana oggi ha comunque festeggiato due medaglie: l’argento di Marco Orsi nei 100 misti col record italiano di 51″03 e il bronzo della 4×50 stile libero che abbassa il primato nazionale portandolo a 1’22″90. In vasca e sul podio Santo Condorelli, Andrea Vergani, Lorenzo Zazzeri e Alessandro Miressi.

Domani – sabato 15 – torna a nuotare l’altro varesino presente ad Hangzhou, l’azzatese Nicolò Martinenghi, impegnato nelle batterie (e nell’eventuale semifinale) dei 50 rana. Una gara che assegnerà le medaglie domenica. “Tete” comincerà l’avventura nella settima delle nove batterie in programma.

COSÌ IN BATTERIA

La campionessa di Busto Arsizio, tesserata per il Team Insubrika, ha ottenuto il quinto posto complessivo nelle batterie gareggiando nel gruppo più competitivo, il sesto, nel quale sono stati staccati i crono migliori. 1’05″24 per Castiglioni, tempo di poco più alto rispetto all’altra azzurra Martina Carraro, terza in 1’05″06.

La migliore del lotto è stata invece l’americana Meili, imprendibile in 1’03″76, oltre mezzo secondo in meno rispetto alla giamaicana Atkinson, già oro sui 50 metri. Oggi Castiglioni sarà inserita nella prima semifinale (con Atkinson e con la belga Lecluyse come principali avversarie) e tenterà di qualificarsi alla finalissima di domani, sabato 15.

L’allieva di coach Gianni Leoni dovrà però evitare di peggiorare il proprio tempo di batteria, un “peccato” che ogni tanto affligge le gare di Arianna e che è riaffiorato anche in occasione della gara sui 50 metri di martedì scorso. L’approdo alla finale sembra oggi a portata di mano visto che Castiglioni ha nuotato il primo turno con 31 centesimi di margine sulla nona classificata, la cinese Yu.

In semifinale ci sarà – sui 50 farfalla – anche Matteo Rivolta: il campione di Arconate ha superato le batterie, seppure con il 13° tempo complessivo. Per lui il tempo di 53″02, un centesimo meglio dell’altro azzurro Codia. Per entrambi però serve un’impresa per guadagnare la finale.

Castiglioni e Martinenghi si fermano in semifinale

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore