“M’illumino di meno” porta in paese i muri della gentilezza

Dal 1° al 10 marzo saranno allestiti due "muri della gentilezza" per donare i giochi che non si usano più e prenderne di nuovi, in un'ottica di condivisione e lotta agli sprechi

Avarie

(immagine di repertorio)

Per dieci giorni a Comerio dono, riciclo e condivisione per celebrare insieme la Giornata del risparmio energetico. E’ questo il senso dell’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale e dalle scuole in occasione dell’edizione 2019 di “M’illumino di meno”, che quest’anno ha come tema la lotta agli sprechi e l’economia circolare.

Dal 1° al 10 marzo saranno allestiti due muri della gentilezza, uno sotto al portico di via Stazione 8 e l’altro sotto il portico di via Garibaldi 12. Qui bambini e ragazzi potranno lasciare giochi da tavolo, peluche e giocattoli che non usano più e prenderne di nuovi, sempre con coscienza e rispetto. I giochi devono essere in buono stato e chiusi in sacchetti trasparenti.

Il Wall of Kindness è un’idea nata in Iran nel 2015 per aiutare le persone in difficoltà donando ciò che è superfluo o non si usa,  idea chesi è rapidamente sparsa in diverse nazioni, dove i “muri” si sono moltiplicati.

A Comerio verrà declinata sui più giovani, per educarli allo spirito di questa iniziativa, che nasce da un’ottica di condivisione, altruismo e lotta agli sprechi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore