Bilancio di previsione e nuovo asilo, via libera dal consiglio comunale

La seduta si è conclusa in assenza di voti contrari. Oltre al bilancio passa il rinnovo della convenzione con la Fondazione Vedani, ultimo passaggio burocratico prima del trasloco nel nuovo asilo

Generico 2018

Seduta densa di contenuti e in assenza di voti contrari, quella del consiglio comunale di ieri sera. L’aula ha approvato il bilancio di previsione elaborato dalla giunta Molgora e votato all’unanimità il rinnovo della convenzione con la scuola dell’infanzia Vedani che prevede al suo interno anche la concessione del nuovo asilo di Via Arena.

IL VOTO SUL BILANCIO
«Per la prima volta in cinque anni di amministrazione, si è trovata un’ampia convergenza su diverse tematiche» ha spiegato il sindaco Alessandro Molgora precisando che «l’amministrazione uscente non ha voluto impegnare la prossima amministrazione su iniziative da lei volute, con fondi da vincolare. Questo bilancio di fine mandato ha previsto il rifinanziamento delle opere in corso e dei servizi offerti, le uniche aggiunte sono state: l’assegnazione che andava fatta entro fine maggio (pena la decadenza) dei 70.000 € messi a disposizione dalla finanziaria del Governo che serviranno per la realizzazione di parte della strada di collegamento tra il nuovo parcheggio dell’ospedale e la provinciale, passando fuori dal centro abitato; 13.000€ sono stati assegnati al progetto per il bando regionale sulla valorizzazione dei piccoli borghi. L’ultimo finanziamento aggiuntivo è stato di 5000 € in favore della nascente Associazione dei commercianti Angeresi, per permetter loro di intraprendere le prime iniziative».
Tra i voti favorevoli ottenuti dal documento di programmazione anche quello dell’ex assessore Lorenza Marzetta che ha motivato così la sua votazione: «Ho maturato la mia decisione in assoluta autonomia analizzando attentamente questo bilancio di fine mandato. Ho sempre combattuto per il bene della comunità fino ad arrivare alla decisione sofferta di uscire da questa maggioranza perché non si trovava mai la quadra su tanti progetti che avevo in programma. Oggi, a distanza di due anni, riscontro in questo bilancio molte cose che ho evidenziato come mancanti nella mia lettera di dimissioni e nella mia posizione di consigliere di minoranza. Oggi finalmente vedo alcune voci legate a quei 2 progetti che mi stavano particolarmente a cuore: la destinazione di fondi ai commercianti, e gli investimenti per videocamere di sorveglianza in particolare alla sicurezza nella sua totalità. Non posso non condividere lo stanziamento per la manutenzione delle scuole, della caserma dei carabinieri, del palazzo comunale, delle strade, delle fognature (alcune in pessimo stato). Condivido anche il prolungamento dell’orario dell’ufficio turistico e mi auguro che si lavori meglio di quanto fatto finora per l’arredo urbano. Pertanto ho ritenuto di votare a favore di questo bilancio, un voto di fiducia con la speranza che chiunque torni a far parte di questo consiglio comunale lavori seriamente e decida secondo uno spirito di “servizio” alla comunità e non di “servitù” alla politica».

NUOVO ASILO, VOTO ALL’UNANIMITA’ 
Il rinnovo della convenzione con la scuola Vedani, la fondazione senza scopo di lucro che educa nel settore dell’infanzia sin dal 1865, ad Angera, ha ottenuto il voto favorevole di tutti i consiglieri (non erano presenti Barelli, Baranzini e Di Blasio). L’approvazione era l’ultimo passaggio burocratico per l’assegnazione della gestione del nuovo asilo alla Fondazione. Intanto si avviano alla conclusione i lavori alla scuola materna di via Arena. Negli obiettivi della giunta Molgora c’è infatti quello di riuscire a inaugurare a breve l’asilo e di riuscire a completare il trasloco dall’attuale sede entro la fine dell’estate.

di
Pubblicato il 29 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore