Varese News

Maxi intossicazione: soccorsi cento olandesi

Due comitive erano appena giunte a Milano dall'Olanda quando hanno iniziato a manifestare gli stessi sintomi. Diciassette persone ricoverate e 75 visitate in albergo

Ambulanza notte

Cento olandesi soccorsi a Milano per una maxi intossicazione.

Vittime, due comitive arrivate in città proprio ieri mattina e che hanno avvertito sintomi analoghi: dolori addominali, nausea e vomito. Le persone coinvolte avevano tutte cenato in un ristorante olandese.

Gli intossicati, che hanno trovato alloggio nel capoluogo lombardo, hanno avvertito i primi sintomi sin dalla mattinata, appena arrivati a Milano. 

Avvertiti i soccorsi, il 118 è intervenuto con una decina di mezzi tra ambulanze, auto infermieristiche e automatiche. Allertato anche il Consolato Olandese di Milano e il Ministero degli Affari esteri in Olanda (in accordo con la Prefettura).

Le operazioni di soccorso si sono protratte per tutta la giornata concludendosi alle 2 della scorsa notte con 17 pazienti ricoverati in ospedale (1 giallo e 16 verdi) e, circa, 75 pazienti valutati sul posto dal personale sanitario.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 11 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.