Anche Longobardi chiede le dimissioni di Cassani

Il consigliere comunale di Gallarate 9.9: "Ha scelto un uomo di Forza Italia all'urbanistica, conscio delle ambiguità della scelta"

gallarate generico

Riceviamo e pubblichiamo al nota del consigliere comunale Rocco Longobardi sull’inchiesta che ha coinvolto anche l’urbanistica gallaratese

I fatti di oggi impongono una presa di posizione da parte di tutte le forze politiche gallaratesi e quindi anche da parte del gruppo che rappresento “La Nostra Gallarate 9.9”.
Al netto del doveroso garantismo nei confronti delle persone coinvolte, quello che è emerso dalle indagini della magistratura è l’ipotesi di un sistema di connivenze affaristiche e delinquenziali che ledono gravemente l’immagine della città e gli interessi dei cittadini.
Nei prossimi giorni si comprenderanno meglio accadimenti e responsabilità legali.

Ma oltre a quello legale esiste l’aspetto politico della vicenda, che non può essere ignorato.
Il sindaco Cassani DETIENE la responsabilità politica della sua giunta; il sindaco ha delegato il settore urbanistico ad un uomo di FI, ben conscio delle ambiguità di questa scelta.
Oggi il sindaco deve alla città le dimissioni, sue e di questa giunta. Dimissioni dovute, perché NON POSSONO ESSERCI OMBRE SUL SUO OPERATO e perché le alleanze di questa amministrazione sono state ampiamente superate dagli eventi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GMT

    … vorrei vedere le dimissioni anche di tutto il Consiglio comunale a partire dai Consiglieri di minoranza e senza permettere alcuna surroga possibile …

    per dare un chiaro segnale di come si debba ripartire da una nuova stagione morale attrverso nuove elezioni amministrative il meno viziate possibili …

    perchè alle ultime stranamente … fra liste civiche implose, movimenti che non hanno corso, litigi fra sezioni della stessa appartenenza politica … vecchi protagonisti alla ribalta …

Segnala Errore