Blitz nei boschi del tradatese, gli spacciatori si allontanano dai centri abitati

Gli agenti di polizia, durante il blitz, hanno identificato circa 30 persone e ispezionato una quindicina di veicoli ma soprattutto hanno trovato diversi bivacchi

spaccio

Il parco Pineta è un polmone verde inestimabile del territorio del tradatese, un bacino di flora e fauna frequentato da molti cittadini. Per questo fa ancora più specie sapere che in alcune zone, tra i boschi del parco, si insediano veri e propri centri di spaccio.

Gli ultimi ritrovamenti risalgono a questi giorni con un nuovo blitz delle forze di polizia che hanno condotto un’attività di controllo straordinario nelle aree boschivi all’interno del territorio dei comuni di Tradate, Vedano e Venegono.

Gli agenti di polizia, durante il blitz, hanno identificato circa 30 persone e ispezionato una quindicina di veicoli ma soprattutto hanno trovato diversi bivacchi, subito smantellati, che fungevano da veri e propri laboratori di confezionamento della droga.

C’erano bilancini di precisione, coltellini di varie dimensioni e sacchetti di plastica tagliati a piccoli quadrati per sigillare le dosi. Insieme a questi strumenti complessivamente sono stati sequestrati circa 100 grammi di hashish.

spaccio

Secondo quanto spiega la polizia rispetto ai precedenti blitz gli uomini della questura hanno notato che le zone dei bivacchi non sono le stesse scoperte in passato. Un dato che segnala come gli spacciatori si siano allontanati dalle aree dei centri abitati, probabilmente proprio in virtù dei ripetuti controlli di questi mesi.

Un indizio che dalla questura leggono come il segno che rafforza le iniziative di controllo e blitz nei boschi. Controlli che fermano o provocano danni economici agli spacciatori, da un lato, e che dissuadono anche molti assuntori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore