Droga in casa: giovane agli arresti domiciliari

L'uomo, di 26 anni e di professione barista, nascondeva in casa cocaina e marijuana. Al momento delle perquisizione ha aggredito un carabiniere

sequestro droga ad azzate

È finito agli arresti domiciliari un ventiseienne di Azzate nella cui abitazione i carabinieri della locale stazione hanno trovato 29 grammi circa di “cocaina” e in tre involucri, 13 grammi circa di marijuana.

L’arresto è avvenuto nella serata di ieri: i militari hanno colto il giovane, di professione barista, in flagranza di reato con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni personali aggravate a un Pubblico Ufficiale.

Durante la perquisizione, il 26enne ha avito una reazione brusca e violenta e a farne le spese è stato un carabiniere che è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso di Varese. Qui il militare è stato medicato e giudicato guaribile in 15 giorni .

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore