Enzo Laforgia al Salone del libro per un omaggio a Malaparte

Lo storico varesino presenterà il nuovo libro "Viaggio in Etiopia e altri scritti africani" edito da Passigli dedicato al celebre scrittore

laforgia

Lo storico Enzo R. Laforgia, docente del liceo classico E. Cairoli di Varese sabato 11 maggio alle ore 18 e 30 sarà ospite al Salone del libro di Torino per presentare “Viaggio in Etiopia e altri scritti africani” (Passigli). Con lo storico varesino, curatore del libro, interverranno anche Sergio Romano e Alberto Sinigaglia.

Il volume che raccoglie gli scritti di Curzio Malaparte quando era inviato in Africa del “Corriere della Sera” tra il gennaio e l’aprile del 1939. Un lavoro importante anche per il quotidiano di via Solferino, che il 19 febbraio scorso, ha dedicato un articolo a firma di Paolo Mieli

curzio malaparte

Malaparte, al secolo Kurt Erich Suckert, sbarca a Massaua, visita l’Eritrea e, attraversando il territorio Amara e il Goggiam, arriva ad Addis Abeba. Nel corso di un viaggio lungo circa 6000 chilometri, percorsi in parte a dorso di mulo, partecipa anche alle operazioni militari contro la resistenza anti-italiana, guadagnandosi nella caccia ad Abebè Aregai, il più celebre patriota dell’Etopia centrale, una croce di guerra al valor militare. Nei progetti dello scrittore quel viaggio avrebbe dovuto documentare la creazione in un “paese nero” di un “impero bianco”, e celebrare le glorie del regime offrendo a Malaparte una possibilità di riscatto politico dopo gli anni passati al confino. Ma lo scrittore si accorse ben presto che quell’esperienza gli offriva qualcosa di più e di molto diverso: da un lato, la scoperta di un’ Africa del tutto inattesa, complessa e affascinante, e dall’altro la testimonianza di una vicenda militare anticipatrice della guerra ormai vicina, ma per gli italiani d’Africa e per lo stesso Malaparte del tutto inattesa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore