La francese Lactalis “punta” al Parmigiano Reggiano

La multinazionale francese, già proprietaria di Parmalat, sta trattando per l'acquisizione del gruppo Nuova Castelli leader nazionale nell'esportazione di Parmigiano Reggiano e di prodotti dop lombardi. Coldiretti: «Occorre fermare la svendita del Parmigiano Reggiano per non ripetere gli stessi errori commessi in passato». Rolfi: «È necessario procedere alla approvazione della legge di tutela dei marchi storici»

Economia generiche

La multinazionale francese Lactalis, già proprietaria di Parmalat, sta trattando per l’acquisizione del gruppo Nuova Castelli, azienda leader nazionale nell’esportazione di Parmigiano Reggiano e di prodotti dop lombardi, che dà lavoro a circa 1.000 persone distribuite su circa 20 impianti in Italia – tra cui Abbiategrasso e Pavia – e all’estero, per un giro d’affari di 460 milioni.

La Coldiretti è molto preoccupata e sottolinea la necessità di «fermare la svendita del Parmigiano Reggiano ai francesi per non ripetere gli stessi errori commessi in passato». Il pensiero naturalmente va alla cessione della Parmalat e di altri marchi nazionali come Locatelli, Invernizzi, Galbani e Cadermartori, ovvero 1/3 del mercato nazionale del settore lattiero caseario.

«L’operazione – sottolinea Coldiretti – rafforzerebbe l’egemonia francese mettendo le mani su prodotti italiani a denominazione di origine (Dop) più venduti nel mondo, dal Parmigiano Reggiano al Grana Padano, fino al Gorgonzola, al Taleggio, alla Mozzarella di bufala campana e al Pecorino Toscano».

La trattativa preoccupa non poco le associazioni di categoria ma anche l’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi. «Le multinazionali francesi detengono il 30% del mercato nazionale in comparti strategici del settore lattiero caseario – ha dichiarato Rolfi – È necessario procedere all’approvazione della legge di tutela dei marchi storici per evitare che i colossi stranieri possano rafforzare posizioni egemoniche nel settore agroalimentare italiano, determinando così il futuro della nostra agricoltura».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore