La Openjobmetis cerca a Bologna il “colpo di reni” per andare ai playoff

Se Varese passa sul campo della Virtus (domenica 12, ore 20,45) si qualifica alla seconda fase, altrimenti deve sperare nei risultati delle altre. "Vu nere" fuori dai giochi ma intenzionate a chiudere in bellezza

basket pallacanestro varese segafredo bologna

Vincere l’ultima, perché non sia l’ultima. La Openjobmetis chiude al PalaDozza di Bologna la regular season della Serie A di basket (domenica 12, ore 20,45) e cerca una difficile (lo diciamo subito) vittoria per proseguire la propria corsa nei prossimi playoff scudetto.

Se Varese sbancherà il parquet della Virtus sarà certamente qualificata (a quota 34 punti, migliore prestazione degli ultimi sei campionati) addirittura al sesto posto, se invece non ce la farà dovrà guardare con ansia e speranza agli altri campi della LBA per capire quale sarà la combinazione finale della classifica: cinque squadre sono ancora in ballo, ma i posti a disposizione sono solo tre. Per le combinazioni possibili vi rimandiamo al sito della Legabasket, che propone i tantissimi scenari ancora possibili: per farla breve diciamo che se Avellino perdesse a Pistoia, le quotazioni della Openjobmetis si impennerebbero. Ma i toscani, retrocessi sul campo domenica a Masnago, sono stati salvati dalla penalizzazione di Torino (QUI l’articolo), così la Sidigas troverà una squadra già in disarmo e senza più obiettivi di classifica.

Insomma, per evitare problemi è utile strappare come lo scorso anno i due punti su un campo storico, caldo, durissimo e soprattutto galvanizzato dalla vittoria internazionale che la Segafredo ha ottenuto sette giorni fa ad Anversa, dove Aradori e compagni hanno sollevato al cielo la Fiba Champions League. Un risultato inatteso, che però i bianconeri hanno centrato con merito interpretando al meglio la Final Four contro due avversarie quotate come Bamberg e Tenerife.

Un risultato che ha dato lustro alla gestione di Sasha Djordjevic, allenatore che è da poco sulla panchina bianconera ma che rappresenta una figura chiave anche per il leader di Varese, Aleksa Avramovic: l’ex grande play è infatti il c. t. della Serbia e ha già dato fiducia anche in nazionale alla guardia biancorossa, utilizzando a volte quel metodo del “bastone e della carota” che anche Attilio Caja ha usato con “Avra”. Il quale cerca fortemente i playoff che per lui sarebbero una ulteriore consacrazione, prima di lasciare la Città Giardino e spiccare il salto verso l’alto, chissà dove.

Un’aiuola tricolore per i vent’anni della Stella

In piazza Azzarita, quindi, ci sarà atmosfera da festeggiamento per la Virtus che però, ai playoff, non andrà di sicuro. La coppa ha aiutato il club bianconero a “girare” in positivo una stagione che però sul fronte interno è risultata deludente, anche in virtù di un budget molto alto (almeno rispetto alla Openjobmetis, ma pure a squadre come Cremona, Brindisi o Cantù) che verrà ulteriormente innalzato l’anno venturo. Insomma, la Bologna bianconera si sta ricandidando a grande piazza – o Piazza Grande per dirla con le parole di Lucio Dalla – del basket italiano, e la partita contro Varese vuole anche essere un ponte verso il futuro.

La squadra di Caja però, sa di essere davanti alla gara cruciale e ci ha insegnato che Ferrero e compagni sono abituati a giocarsi sempre tutte le loro carte. Biancorossi al completo e intenzionati a “vendicare” il KO di Masnago, una delle partite – poche – in cui la Segafredo ha messo sul campo tutto il suo talento anche in campionato. Da allora i bolognesi hanno aggiunto l’ex star NBA Mario Chalmers, che però potrebbe essere (con Qvale) l’escluso nelle rotazioni. Non che il talento manchi alla squadra di Djordjevic, che alla vigilia ha detto a chiare lettere di voler chiudere l’anno con un successo.

DIRETTAVN

La partita del PalaDozza sarà raccontata in presa diretta dal nostro giornale attraverso il consueto liveblog offerto da AloeXplosive e a disposizione dei lettori fin dal venerdì sera. All’interno notizie, curiosità, immagini e il sondaggio-pronostico della vigilia. Per intervenire si può scrivere nello spazio commenti o usare gli hashtag #direttavn o #bolognavarese su Twitter o Instagram. Per collegarsi direttamente al live, CLICCATE QUI.

CLASSIFICA (dopo 29 giornate): Milano 44; Cremona 40; Venezia 38; Brindisi 36; Sassari 34; VARESE, Trieste, Cantù, Trento 32; Avellino 30; V. Bologna, Brescia 28; Torino, Reggio Emilia 16; Pesaro 14; Pistoia 12.
* Torino sarà penalizzata di 8 punti.

Roosters campioni d’Italia

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore