Picchiava e insultava la madre, 17enne in manette

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Cassano Magnago in seguito ad un'indagine scaturita dalla denuncia della donna

arresto evasione gallarate carabinieri febbraio 2014 (per gallerie fotografiche)

Picchiava e insultava la madre, regolarmente e spesso sotto effetto di sostanze stupefacenti. Per questo, alle prime ore di oggi, lunedì, i carabinieri della stazione di Cassano Magnago hanno tratto in arresto un 17enne residente in città in esecuzione di un provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale per i Minori di Milano.

L’ordinanza di custodia cautelare è l’esito dell’attività di indagine svolta dai carabinieri di Cassano Magnago a seguito della denuncia presentata dalla madre convivente del giovane, che ha raccontato di mesi caratterizzati da  reiterate condotte maltrattanti, minacce di morte ed atti persecutori posti in essere nei suoi confronti dal giovane figlio.

Le gravi e violente condotte del minore sono in gran parte dovute alla assunzione abituale di sostanze stupefacenti e proprio per questo motivo militari operanti, nel corso dell’esecuzione del provvedimento e della relativa perquisizione ldomicilare hanno rinvrnuto, all’interno della camera da letto del minore, 35 gr. di hashish e un bilancino di precisione.

L’arrestato è stato poi condotto nel carcere per i minori di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore