Servizio mensa alla Vidoletti, i genitori controreplicano

Non è piaciuta la risposta data dall’amministrazione comunale di Varese ai genitori della scuola media Vidoletti che lamentano carenze relative al servizio mensa

Generico 2018

Nella foto un chiodo trovato in un piatto il 21 gennaio, immagine inviata dai genitori della scuola al Comune e a VareseNews

Non è piaciuta la risposta data dall’amministrazione comunale di Varese ai genitori della scuola media Vidoletti che lamentano carenze relative al servizio mensa.

Ecco la controreplica dei genitori tramite il rappresentante in commissione mensa:

Le statistiche vengo realizzate tramite schede di valutazione che non tengono conto della reale situazione visto che se la metà dei ragazzi mangia metà razione secondo loro il servizio viene ritenuto positivo.

Alla scuola Vidoletti mangiano circa 100 ragazzi dei corsi in cui la mensa rientra nell’orario curriculare. Di questi circa 50 (46 sono i genitori firmatari della lettera del 4 maggio) sono insoddisfatti del servizio che hanno ricevuto. Quindi il 50% del totale. Di seguito si riportano fedelmente alcuni dei messaggi che abbiamo ricevuto da parte dei nostri ragazzi che hanno mangiato in mensa durante l’anno appena terminato….

. “il cibo della mensa: a volte c’era o troppo poco o troppo sale, spesso era freddo, di cattiva qualità, la frutta più apprezzata è stata quella della stagione estiva, a volte capitava di trovare capelli o insetti nel cibo, anche il comportamento degli insegnanti non è stato dei migliori perché ci obbligavano a mangiare tutto anche se loro spesso avanzavano qualcosa oppure alcuni insegnanti usavano il tempo di mensa per fare lezione, inoltre le posate della mensa erano molto spesso, quasi sempre, ancora sporche e con qualche residuo di cibo, il pane insieme alla frutta è stata una delle pochissime cose buone della mensa” – alunno di 1C

. “il cibo della mensa è immangiabile e le posate non sempre pulite, il cibo viene servito freddo e la pasta con una forchetta vien su tutto il piatto. COLLA. Il gusto non mi piace ed è insipido. Insalata NO condimento. La lasagna l’hanno data una sola volta ed era così così, ma l’hanno servita perché c’era il preside. Spesso mangio solo il pane e frutta e anche la frutta è quasi andata a male. Ci costringono a mangiare anche se non vogliamo quel piatto e a buttare quindi quello che non mangiamo , una volta i miei avanzi li ho portati a casa a mia mamma perché non CI credeva che fosse tutto schifoso. MI HA DATO RAGIONE… i bicchieri di plastica dura sono sporchi o non capisco, forse sono rovinati. Quando si finisce di mangiare le posate le mettiamo in un recipiente con l’acqua che puzza” – alunno 1C

. “La pasta è abbastanza incollata anche se piena di olio mischiato ad acqua. I cibi sono tiepidi. Avanzo spesso molto cibo. Nell’insalata manca sale ma non ci lasciano aggiungere condimenti tranne l’aceto che non piace quasi a nessuno. Ho gradito le lasagne che però ci sono state date solo una volta in tutto l’anno. Il riso con le polpette di carne era abbastanza buono ma poi hanno sostituito le polpette di carne con altre forse di verdura per niente buone. La varietà della frutta è scarsa praticamente sempre o mela o arancia. I bicchieri di plastica non sempre sono puliti” – alunno 2H

Altro che soddisfazione!

In merito al metal detector si fa presente che durante il sopralluogo fatto ad inizio anno scolastico dal rappresentante dei genitori presso il centro cottura sito nella scuola Anna Frank non ha visto nessun metal detector anche perché sarebbe impossibile fare un controllo sui cibi al termine della preparazione visto che devono essere riposti in contenitori d’acciaio.

In merito alla collaborazione tra rappresentante genitori, scuola e uffici preposti si fa presente che più volte è stato chiesto di modificare il menù estivo, ma la risposta avuta è sempre stata NO! Recentemente abbiamo fatto presente che nel verbale della commissione mensa non era stata allegata la nostra lettera del 4 maggio nonostante la specifica richiesta fatta in sede di riunione. Anche in questo caso la risposta è stata un secco NO! Forse non si vuole che il malcontento vada oltre la Vidoletti? Sempre nella nostra lettera del 4 maggio abbiamo chiesto di poter discutere del menù e fare delle proposte, anche in questo caso nessuna risposta. Abbiamo anche chiesto che siano i ragazzi ad esprimere liberamente un giudizio sulla qualità del cibo visto che in base alla normativa sui controlli di qualità deve essere l’utente finale ad esprimere il livello di gradimento. Anche in questo caso non abbiamo ricevuto nessuna risposta. Chiediamo pertanto al sindaco di farsi promotore di organizzare un incontro in sua presenza tra i responsabili degli uffici di controllo un gruppo di genitori con il rappresentante degli stessi per trovare insieme le soluzioni migliori ai problemi esposti se si vuole veramente migliorare il servizio di refezione scolastica. In attesa di riscontro porgiamo Distinti saluti.

I genitori tramite il rappresentante in commissione mensa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore