Varesina Bis, il sindaco Cartabia chiede che venga rispolverato il progetto

Il sindaco di Cislago ha colto l'occasione per chiedere alla vicepresidente di Regione Lombardia Francesca Brianza di rispolverare il progetto viabilistico

Il nuovo centro sportivo di Cislago

In occasione della visita della vicepresidente di Regione Lombardia a Cislago per visitare il cantiere del nuovo centro sportivo, il sindaco Gian Luigi Cartabia ha colto la palla la balzo per chiedere un aiuto anche per una vecchia questione viabilistica rimasta in sospeso.

Indicando oltre la zona agricola alle spalle del centro sportivo in costruzione, Cartabia ha detto a Francesca Brianza di intercedere in Regione perchè sia finalmente realizzato il tratto mancante di Varesina Bis, l’arteria che collegherebbe Uboldo a Tradate attraversando i comuni di Saronno, Gerenzano, Cislago, Mozzate, Carbonate, Locate Varesino e Lonate Ceppino: l’opera, cheha un costo stimato di 25 milioni di euro, è stata però stralciata dal progetto di Pedemontana.

«Varesina bis per noi sarebbe fondamentale – ha detto Cartabia -, 6 km che aspettiamo da 40 anni, un’opera importante per il traffico delle nostre aree». La vicepresidente Brianza, che conosce bene queste zone della provincia essendo originaria di Venegono Superiore, non ha fatto promesse ma ha assicurato che «ci ragioneremo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore