Trasferimento Linate-Malpensa, anche i comuni di seconda fascia sono preoccupati

Quello che temono i comuni è che ci saranno delle ricadute sui propri territori, per questo hanno scritto ai principali attori di responsabilità insieme a SEA

Malpensa generica 2019

Il coordinamento fra le amministrazioni comunali di seconda fascia aeroportuale, guidato dalla capofila Sumirago, alza la voce per sollevare le proprie perplessità sul Bridge Linate-Malpensa.

Preso atto dei dati forniti dal gestore aeroportuale i sindaci hanno voluto sollevare le proprie perplessità su quelle che vengono definite “gravi lacune da parte di Sea che non ha predisposto una valutazione intesa a verificare preventivamente l’impatto ambientale complessivo” di tutta l’operazione.

In particolare, secondo i comuni di seconda fascia, non sono stati forniti la curva di isorischio-rischio terzi, la mappa del rischio aeronautico terzi, la mappa acustica del Livello di Valutazione del Rumore Aeroportuale aggiornata in Lva, gli scenari di impatto acustico per i tre mesi del trasferimento dei voli, l’impatto sull’inquinamento dell’aria, l’impatto della logistica complessivamente generata dagli spostamenti aggiuntivi, sia su ferro che su gomma.

Quello che temono i comuni è che ci saranno delle ricadute sui propri territori: il coordinamento è preoccupato per “l’impennata delle emissioni acustiche e gassose, in particolare nelle ore del mattino e del pomeriggio; la congestione dei collegamenti stradali (primari e secondari) e ferroviari all’aeroporto, i ritardi di molti voli in partenza che si ripercuoteranno in uno sforamento dei decolli anche nella fascia notturna protetta dalle 23 alle 6, aumento esponenziale del traffico nella rete viaria minore di tutti i comuni attorno a Malpensa, parcheggi selvaggi effettuati in aree non autorizzate (o addirittura private) di tutti i Comuni attorno a Malpensa e danni diretti sull’ambiente naturale e per la salute dei cittadini”.

Per questo il coordinamento ha scritto ai principali attori di responsabilità, insieme a SEA, di questa operazione Bridge, il Sindaco del Comune di Milano Giuseppe Sala, il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, enac e il ministro dei trasporto Danilo Toninelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore