Astuti (Pd): “Quanto dobbiamo ancora attendere lo sblocco del sottopasso?”

Il consigliere regionale torna a chiedere all'assessore Terzi quando potrà riaprire il cantiere del sottopasso di via Morelli che collega Busto e Castellanza:"Fermo da due anni"

raccordo Y sottopasso Busto Arsizio Castellanza

La questione del sottopasso di via Morelli tra Busto e Castellanza, praticamente solo da ultimare ma chiuso da anni, torna sui tavoli del consiglio regionale con l’intervento del Pd.

L’ultimo incontro sul tema c’è stato proprio ieri (giovedì), in Regione, al quale hanno partecipato le amministrazioni di Castellanza e di Busto Arsizio ma di risposte certe non ne sono arrivate.

Il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti in merito al sottopasso di via Morelli, a Busto Arsizio, che dovrebbe collegare l’abitato della città a Castellanza interviene così: «Quattordici mesi fa l’assessore regionale ai trasporti Claudia Terzi, in carica da pochi mesi, rispose in commissione a una mia interrogazione sul sottopasso di via Morelli, a Busto Arsizio, il cui cantiere era fermo da due anni. È passato più di un anno e il sottopasso è ancora chiuso, e nemmeno i sindaci interessati, di Busto e Castellanza, sono stati in grado di ottenere una risposta sui tempi di apertura. Io capisco che si sia in attesa di capire come si svilupperanno le infrastrutture ferroviarie, ma sono anche convinto che non si possa rimandare all’infinito l’apertura di un passaggio che collega due abitati molto consistenti. Possibile che non si trovi alcuna soluzione, anche temporanea?».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore