La Regione sperimenta la tecnologia blockchain per i “Nidi gratis”

La sperimentazione partirà da Cinisello Balsamo. Il sistema accelererà le pratiche burocratiche e permetterà controlli mirati

Avarie

La semplificazione della burocrazia per l’accesso ai ‘Nidi gratis’ parte da Cinisello Balsamo. 

Il Comune dell’hinterland milanese è stato scelto da Regione
Lombardia come caso pilota a livello europeo per la sperimentazione della tecnologia blockchain. Questa vera e propria rivoluzione permette di snellire la burocrazia e
semplificare la gestione dei procedimenti amministrativi,
ridurre i tempi e i documenti che i cittadini devono produrre
nel rispetto della privacy. 

WEB APP E MOBILE APP – Regione Lombardia ha presentato ai cittadini una web app
www.nidigratis.blockchainregionelombardia.it) e una mobile app (nidi gratis su blockchain) scaricabile solo dai residenti di Cinisello Balsamo che verificheranno in automatico, attraverso una piattaforma sicura il possesso di tutti i requisiti per l’azzeramento della retta del nido e cioè l’Indicatore della situazione economica equivalente (Isee), lo stato occupazionale,  la residenza di entrambi i genitori e l’iscrizione all’asilo nido. L’eventuale adesione al bando sarà,  immediata e i certificati verificati su blockchain saranno subito disponibili nel portafoglio digitale personale inserito all’interno dell’applicazione.

OBIETTIVO SEMPLIFICARE E VELOCIZZARE – «L’obiettivo di questa sperimentazione – ha detto il vicepresidente Fabrizio Sala – è semplificare e velocizzare l’accesso al bando togliendo più del 70 per cento dei passaggi amministrativi. Quella avviata da Regione Lombardia è  una delle prime sperimentazioni di blockchain promosse in Italia da una pubblica amministrazione e può segnare un passo importantissimo verso la rapida diffusione di questa tecnologia in ogni ambito e su tutto il territorio».

NIDI GRATIS E TECNOLOGIA BLOCKCHAIN – «Nidi gratis – ha commentato l’assessore Silvia Piani – è una misura particolarmente importante per Regione Lombardia, siamo felici che la sperimentazione della blockchain venga applicata a questa iniziativa. Tutto si tradurrà in una notevole semplificazione delle modalità di adesione e nello snellimento delle attività di monitoraggio delle pratiche, accelerando l’iter amministrativo”.

SPERIMENTAZIONE – Cinisello Balsamo è stato scelto per la sperimentazione perchè risulta tra i Comuni che hanno aderito alla misura Nidi gratis fin dalla prima edizione dell’anno 2016; è un Comune di grandi dimensioni e con un numero di beneficiari della misura (circa 200) coerente con il livello di partecipazione richiesto dalla sperimentazione ed infine vanta una qualificata esperienza sia nella gestione che nell’utilizzo delle procedure informatiche per le iscrizioni e i pagamenti delle strutture per la prima infanzia, anche mediante l’utilizzo di apposite applicazioni.

REQUISITI E TEMPISTICHE – Possono partecipare alla
sperimentazione i nuclei familiari che presentano le seguenti
caratteristiche: figli di eta’ compresa tra 0 e 3 anni iscritti a nidi e micro nidi pubblici o assegnatari di posti convenzionati presso nidi privati del Comune di Cinisello Balsamo; indicatore della situazione economica equivalente (Isee) 2019 inferiore o uguale a 20.000 euro; entrambi i genitori residenti in Lombardia; entrambi i genitori occupati oppure un genitore occupato e un genitore disoccupato con Did (Dichiarazione di immediata disponibilita’) e Psp (Patto di servizio personalizzato).

PORTAFOGLIO DIGITALE – «Il Portafoglio digitale realizzato con tecnologia blockchain – ha sottolineato Francesco Ferri – diventerà, nei prossimi anni, il punto di accesso unificato per godere dei servizi erogati dalla Regione Lombardia. Oltre alla misura Nidi gratis, stiamo progettando l’utilizzo di questa tecnologia per altri servizi rivolti ai cittadini come la Dote scuola (che coinvolge otre 100.000 studenti) e la Dote sport (circa 20.000 atleti coinvolti)». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore