Il servizio di ascolto dei carabinieri

Il comandante della stazione di Cuvio Roberto Notturno ha incontrato i cittadini e il sindaco Roberto Piccinelli per un incontro sulla legalità

Avarie

Hanno preso il via anche a Brinzio gli incontri con l’Arma dei Carabinieri presso i comuni della provincia di Varese. Ieri pomeriggio, 21 ottobre, presso il museo civico di Brinzio, il comandante della stazione carabinieri ha incontrato diversi cittadini nel corso della giornata dedicata al tema della prevenzione dei reati e della cultura della legalità in genere.

Il sindaco, Roberto Piccinelli ha messo a disposizione la prestigiosa sede museale ove poter accogliere i cittadini e fornire, in questo modo, un servizio di “prossimità” reso dall’Arma dei Carabinieri. L’incontro di ieri era stato programmato da tempo e fa parte sempre dei momenti di dialogo e scambio di informazioni tra l’Arma dei carabinieri ed i cittadini. Ed è proprio nel corso di questo incontro che sono state presentate le date con le quali verranno tenuti i prossimi appuntamenti dedicati proprio a servizio di “ascolto”.

I prossimi incontri, a cui parteciperà il comandante della stazione Carabinieri di Cuvio, maresciallo Roberto Notturno, si svolgeranno ogni quarto lunedì di ogni mese alle ore 10.30 a partire dal prossimo, lunedì 28 ottobre.

Questa iniziativa fa parte di un più ampio progetto che vuole suggellare la vicinanza dei carabinieri con la popolazione. Infatti sarà possibile riceve anche consigli per far fronte alle varie problematiche come, ad esempio, prevenire il cosiddetto fenomeno delle truffe agli anziani oppure parlare di problematiche che riguardano i rapporti familiari. Infatti il tema
delle truffe e della violenza di genere, negli ultimi anni, è diventato particolarmente importante nella società. Purtroppo non sono pochi i casi in cui i cittadini sentono il bisogno di recarsi in caserma per denunciare episodi che riguardano queste particolari tematiche.

Talvolta è utilissimo anche solo fare una telefonata al 112 e segnalare situazioni di difficoltà o che possono costituire un utile spunto per i militari dell’Arma per proseguire le indagini nei confronti di questi soggetti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore