Un Gramsci inedito in scena all’Insubria

Venerdì 18 ottobre alle ore 9 nell’aula magna del Collegio Cattaneo, con replica alle 21 alla Cooperativa di Biumo, in viale Belforte per lo spettacolo di Angelo D'Orsi

giovani pensatori

All’Università dell’Insubria va in scena «Un Gramsci mai visto. Il pensatore rivoluzionario fra teatro, musica e poesia»: questo il titolo della performance proposta nell’ambito dell’undicesima edizione del progetto Giovani Pensatori diretto da Fabio Minazzi.

L’insolito spettacolo è in programma venerdì 18 ottobre alle ore 9 nell’aula magna del Collegio Cattaneo, in via Dunant 3, per una platea di studenti liceali e universitari, e alle 21 alla Cooperativa di Biumo, in viale Belforte, con l’introduzione di Umberto Colombo e interventi di Ester De Tomasi, Giuseppe Musolino e Fabio Minazzi.

Il testo è scritto e interpretato da Angelo d’Orsi, allievo di Norberto Bobbio, già docente ordinario di Storia del pensiero politico all’Università di Torino e autore del libro «Gramsci. Una nuova biografia» edito nel 2017 da Feltrinelli. D’Orsi dà voce in prima persona ad Antonio Gramsci, straordinario personaggio vissuto fra il 1891 e il 1937, la cui storia riprende vita in una sequenza di cinque monologhi riguardanti la formazione dalla Sardegna a Torino, la partecipazione politica dalla Russia al ritorno in Italia, il carcere con la stesura dei Quaderni e delle Lettere, gli incontri e i pensieri. Alla parte recitata si alternano musiche e canti popolari eseguiti dal vivo con Marco Maffei e il Coro Rebelde.

«Questo spettacolo – spiega Minazzi – vuole raccontare Gramsci tra storia e poesia, ricostruendone la fisionomia intellettuale, l’emergere di un pensiero e il definirsi dell’azione politica. Ma anche le vicende affettivo-relazionali e talvolta conflittuali con la moglie Julka, con le cognate Eugenia e Tatiana. Dalla voce di Angelo d’Orsi si presenta l’uomo-Gramsci con le sue passioni, le sue fragilità e la sua grande forza morale: tanto curioso, appassionato e rigoroso nello studio quanto critico implacabile dei cattivi maestri della politica del suo tempo».

La trasmissione radiofonica «Filosofia per tutti» condotta da Stefania Barile ha dedicato all’evento un’intervista ad Angelo d’Orsi, scaricabile in podcast dalla homepage di Radio Missione Francescana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore