Parcheggio della stazione, ecco come cambierà

I lavori partiranno il 7 gennaio: i pendolari dovranno trovare aree alternative per lasciare l'auto e prendere il treno. Sarà anche istituito un semaforo per la circolazione alternata lungo la via Italo Cremona

Parcheggio Gazzada Schianno

Una notizia bella ed una meno bella per i pendolari che tutti i giorni prendo il treno dalla stazione di Gazzada Schianno. Il 7 gennaio partono i lavori di sistemazione del parcheggio della stazione. Un’opera attesa da tempo, quasi “invocata”, che creerà qualche disagio.

I pendolari dovranno trovare un parcheggio alternativo e il Comune ha offerto un paio di soluzioni.

Ma procediamo con ordine: la ristrutturazione del parcheggio della Stazione rientra nelle opere di compensazione di Pedemontana. Tra i vari lotti previsti dal Comune di Gazzada Schianno c’è l’area esterna della stazione.

«I lavori del primo lotto riguardano in realtà non solo il piazzale antistante la Stazione ferroviaria ma anche le sistemazione della via Italo Cremona con la realizzazione di marciapiedi e di una pista ciclopedonale – spiega Roberto Carimati, l’assessore delegato ai Lavori Pubblici. Sarà quindi necessario necessario istituire un semaforo a circolazione alternata lungo la via Italo Cremona per mettere in sicurezza sia i lavori, sia il traffico veicolare e pedonale.

Uno dei semafori sarà posizionato in via per Morazzone, in corrispondenza del passaggio a livello della ferrovia,  e potrà creare code di auto lungo la stessa via Morazzone.
Per attenuare i possibili disagi si è deciso di istituire il senso unico lungo la via Dante Alighieri con ingresso dalla stessa via Morazzone: questo permetterà di alleggerire il carico del traffico senza interrompere la circolazione dei mezzi».

I lavori previsti per il primo lotto del progetto esecutivo sono volti a riqualificare la zona del piazzale Don Stoppani, più precisamente, la zona antistante la stazione ferroviaria, il parcheggio a lungo termine della stazione e la via Italo Cremona inserendoli in un insieme di percorsi pedonali e ciclo-pedonali già presenti nel territorio Comunale di Gazzada Schianno, creando poli di scambio intermodali con le diverse infrastrutture presenti.

«L’obiettivo finale, è collegare i poli attrattivi quali scuole, campi sportivi creando una rete di percorsi protetti dal traffico veicolare – spiega ancora Carimati – .I lavori riguardano l’esecuzione di opere di integrazione alla stazione ferroviaria RFI, muri, cancelli, recinzioni e dissuasori, ed alcune sistemazioni di recinzioni per adeguamento delle proprietà private rispetto al nuovo marciapiede».

Parcheggio Gazzada Schianno

Area parcheggio e area sterrata: i lavori previsti

Si tratta di un intervento di riqualificazione dell’area davanti alla stazione e delle zone limitrofe, con riordino e definizione dei percorsi pedonali e veicolari. Tra la zona antistante la Stazione ferroviaria ed il parcheggio sterrato è stato previsto un allargamento della sede stradale che consentirà alle auto di poter disporre di una zona di manovra più comoda.

Ecco che cosa prevede il progetto: riordino funzionale ed estetico del parcheggio asfaltato esistente con definizione degli stalli e rifacimento della pavimentazione in conglomerato bituminoso. Creazione di 26 posti auto di cui 2 per disabili, 4 posti per motoveicoli e un’area per deposito delle biciclette. 

Sarà poi realizzato un attraversamento pedonale, con due aree per la sosta breve per permettere di caricare e scaricare le persone. Creazione di percorsi protetti pedonali in autobloccante; recupero della pensilina che ripara l’area delle biciclette e successivo riposizionamento in area più centrale di più facile accesso; realizzazione di arredo urbano, aiuole a verde, piantumate con essenze che necessitano di poca manutenzione nel tempo. Realizzazione di nuova illuminazione pubblica con apparecchi a led per un risparmio energetico. 

Questo è quel che tutti potranno notare ma ai lavori di ristrutturazione e di riqualificazione si aggiungeranno quelli strutturali: sarà sistemato il fondo del parcheggio, riordinato il verde esistente, realizzate nuove caldatoie allacciate alla fognatura esistente e rifatta la segnaletica orizzontale verticale.

Dal prossimo 7 gennaio 2020 inizieranno i lavori ed il piazzale antistante sarà di fatto interdetto alla circolazione dei veicoli.

«A parziale mitigazione del disagio per i pendolari che parcheggiano nelle aree di sosta del piazzale, in tutte le vie e le aree attorno alla zona il parcheggio sarà libero e senza disco orario ad eccezione del parcheggio interrato di piazza Galvaligi» conclude Roberto Carimati. 

Una ciclabile abbraccerà il paese

di
Pubblicato il 11 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.