Quantcast

Project Work, gli studenti presentano i loro lavori

Alle Ville Ponti martedì 10 dicembre in mostra i risultati dei lavori frutto della sinergia tra studenti e imprese

Generico 2018

Studenti capaci di sviluppare prodotti o servizi a elevato valore aggiunto grazie ai loro docenti e in sinergia col mondo delle imprese. Prodotti e servizi che saranno in mostra martedì 10 dicembre alle Ville Ponti.

In occasione della giornata conclusiva della prima edizione dell’iniziativa Project Work, saranno 171 gli studenti che presenteranno i loro lavori, frutto dei 13 progetti realizzati all’interno del partenariato scuola-azienda. «Sono esperienze di tirocinio di elevata qualità quelle che hanno potuto svolgere nell’ambito di un’iniziativa che ha molti caratteri d’innovazione in tema di alternanza scuola/lavoro» spiega Fabio Lunghi, presidente di Camera di Commercio, che ha promosso l’iniziativa Project Work insieme a Ufficio Scolastico Territoriale e Associazioni di Categoria. «Come ente, abbiamo messo a disposizione 130mila euro così da garantire la possibilità agli studenti di svolgere esperienze formative altamente qualificate, usufruendo al contempo di uno schema di progettazione guidata. Ad esempio, sotto la guida esperta di tutor aziendali e scolastici, gli studenti hanno realizzato schede industriali per il monitoraggio ambientale aereo, vari prodotti informatici oltre a eventi sul territorio come una rassegna teatrale. Con i Project Work puntiamo quindi a offrire un duplice aiuto concreto a imprese ospitanti e a scuole che vogliano lavorare insieme sulla progettazione di commesse e lo sviluppo di competenze. I risultati della prima edizione ci dicono che ci sono tutte le condizioni per allargare quest’esperienza ad altri settori e ad altre scuole del nostro territorio».

I frutti della prima edizione dell’iniziativa saranno dunque al centro di una mattinata che è organizzata in collaborazione con il Tavolo Unico Provinciale Scuola, Formazione e Lavoro.

Alla presentazione dei 13 Project Work realizzati si aggiungerà il momento conclusivo di un’altra iniziativa che vede protagonista Camera di Commercio e che ne condivide molti elementi costitutivi, tra cui la coprogettazione per obiettivi e il lavoro attraverso gruppi classe: il progetto Varese Tourist Angels. «Abbiamo terminato il terzo anno di un’esperienza pilota a livello lombardo – sono sempre parole di Fabio Lunghi –, realizzata ancora una volta con Ufficio Scolastico Territoriale e con il supporto di Regione».

Nel 2019 il progetto Varese Tourist Angels ha visto coinvolti più di 220 ragazzi che, contraddistinti dalle magliette e dai cappellini marchiati Varese #DoYouLake? e #inLombardia, hanno affiancato gli operatori degli InfoPoint Turistici diffusi nella nostra provincia. Non è mancata poi la loro presenza in occasione di eventi, sempre affiancati da guide turistiche.

«Queste ragazze e questi ragazzi, con il loro entusiasmo e le loro competenze – conclude il presidente di Camera di Commercio –, hanno ampliato la rete d’informazione turistica sul nostro territorio. Hanno però anche potuto svolgere un proficuo periodo di formazione sul campo, affinando le loro capacità e migliorando la loro conoscenza linguistica al confronto con ospiti che giungono da varie parti del mondo. Il tutto senza trascurare la possibilità, offerta agli stessi studenti, di valutare l’opportunità di avviarsi verso un’attività imprenditoriale in campo turistico-ricettivo».

Tornando all’evento di martedì 10 dicembre, l’appuntamento è alle 9.30 nelle sale di Villa Napoleonica all’interno del Centro Congressi Ville Ponti. È possibile cogliere i frutti dei diversi Project Work di scuole e imprese coinvolte seguendo #projectworkvarese su Facebook, Twitter e Linkedin.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore