L’Ivrea infilza il Varese con una meta all’ultimo secondo

Nuova sconfitta interna dei biancorossi (26-30) che negli ultimi 6' subiscono due marcature. In tasca, almeno, due punti bonus. L'arbitraggio non convince

Rugby varese ivrea

Sconfitta dura da digerire sul campo di casa per il Rugby Varese, battuto di stretta misura dall’Ivrea con beffa finale visto che il match si è deciso a pochi secondi dalla conclusione sulla meta decisiva di Davel. Un KO che lascia l’amaro in bocca ai biancorossi anche per una direzione arbitrale che non ha convinto, specie sul rosso sventolato a Borello a metà ripresa, in un momento favorevole ai padroni di casa e in un’azione che ha portato l’annullamento di una meta di Fulginiti.

Galleria fotografica

Rugby Varese - Ivrea 26-30 4 di 25

Incredibile, poi, l’epilogo: l’Ivrea sotto di un punto ha vinto una touche nella propria metà campo e con una corsa quasi disperata durata 80 metri ha trovato la marcatura della vittoria in extremis. Il Varese ha ugualmente portato a casa due punti di bonus, con i quali ha per lo meno lasciato l’ultima posizione scavalcando il Sondrio, ma è ovvio che la situazione in classifica dei biancorossi resti particolarmente deficitaria, specie dopo una sconfitta simile.

Che il match fosse da vivere sul filo dell’equilibrio è stato chiaro fin da subito: il Varese ha trovato due mete nella prima mezz’ora per opera di Federico Bianchi, ma i piemontesi hanno reagito operando il sorpasso proprio all’ultimo minuto della prima frazione con la meta di Pizzanelli trasformata da San Martin. Quasi un presagio dell’epilogo finale. Nella ripresa ancora Bianchi (tripletta per lui!), in collaborazione con Tamborini ha ridato il vantaggio ai padroni di casa (19-20) che poi hanno provato a chiudere i conti grazie a Lacché, in meta al 29′, con trasformazione del calciatore designato. Negli ultimi 6′ però, l’incredibile: prima Simone De Lise ha accorciato sul 26-25, ma l’Ivrea non ha centrato i pali, poi Davel si è involato, lasciando di sasso tutta Giubiano.

«Siamo delusi, ovvio, e la situazione non è facile» ammette Mario Galante, uno dei due tecnici, alla fine del match. «Dobbiamo continuare a lavorare, visto che qualche cosa di meglio nelle ultime settimane lo abbiamo fatto, quindi proviamo a proseguire così. Purtroppo anche questa volta abbiamo sbagliato tanto: palloni regalati, calci che non sono andati in touche, errori sui sostegni e così via. Ci siamo per lo meno staccati dal fondo, anche se settimana prossima dobbiamo andare su un campo difficile come quello del Milano. Andiamo con l’intento di fare punti, poi si vedrà».

Rugby varese ivrea
foto di A. Castiglioni

Varese – Ivrea 26-30 (12-13)

Marcature: 9′ cp San Martin (0-3); 12′ mt F. Bianchi tr Sacchetti (7-3); 18′ cp San Martin (7-6); 28′ mt F. Bianchi (12-6); 40′ mt Pizzanelli tr San Martin (12-13). St: 18′ mt Attye tr San Martin (12-20); 25′ mt F. Bianchi tr Tamborini (19-20); 29′ mt Lacchè tr Tamborini (26-20); 34′ mt S. De Lise (26-25); 40′ Davel (26-30).

Varese: Comolli, F. Bianchi, Malnati, Valcarenghi, Ficarra (Genua), Pandozy, Sacchetti (Tamborini), Bobbato, Djoukouehi (Fulginiti), Borello (c.), Contardi, Lacchè, Maletti (Gulisano), Dal Sasso (Patruno), Bosoni. Non entrati: Castiglioni, U. Marchi. All.: Stefano Pella e Mario Galante.
Arbitro: Lettiero Scopelliti di Messina (Elena Gusmaroli, Valerio Neodo).
Note. Cartellino rosso a Borello al 23′ del secondo tempo.

Serie B Girone 1 (10a giornata)
Risultati: Amatori & Union Milano-Cus Milano 7-33, Monferrato-Rovato 22-30, Sondrio-Bergamo 24-34, VARESE-Ivrea 26-30, Capoterra-Lecco 10-24, Franciacorta-Piacenza 22-24.
Classifica: Cus MI 47; Lecco 41, Rovato 37, A&U MI 28, Piacenza 28, Monferrato 27, Franciacorta 23, Ivrea 17, Bergamo 16, Capoterra, VARESE 10, Sondrio 9.

di
Pubblicato il 21 gennaio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rugby Varese - Ivrea 26-30 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore