Paolini e Ferrari oro: grande Italia a Busto Arsizio

Le gare europee di spada under 23 al Museo del Tessile hanno visto il dominio della Nazionale: sette azzurri su otto semifinalisti

Scherma al museo del tessile

Italia grande protagonista nelle gare internazionali di spada disputate a Busto Arsizio e valide per il Circuito Europeo under 23: entrambe le medaglie d’oro – maschile e femminile – sono state appannaggio degli azzurri grazie a Giacomo Paolini e Marta Ferrari, astri nascenti della scherma tricolore.

Galleria fotografica

Scherma al museo del tessile 4 di 25

Paolini, forlivese tesserato per l’Esercito e di stanza a Torino, ha battuto in finale il russo Daniil Rudykh con il punteggio di 15-11, unico atleta a inserirsi in un quartetto di semifinalisti monopolizzati dall’Italia: sul terzo gradino del podio sono saliti infatti il pavese Federico Bollati, miglior lombardo, e Andrea Vallosio che ha sfiorato l’ingresso in finale perdendo solo di una stoccata con Rudykh.

Le ragazze azzurre hanno fatto ancora meglio: quattro italiane in semifinale e podio ovviamente tutto appannaggio della nostra Nazionale. A vincere, come accennato, è stata Marta Ferrari (Aeronautica Militare) che prima ha superato 15-12 Margherita Martini e poi, nel confronto per l’oro, ha battuto Alessia Pizzini al termine di una assalto equilibratissimo, 15-14. Pizzini si era qualificata alla finale superando Elena Ferracuti.

Nel complesso, sono stati oltre 230 gli atleti in gara sulle pedane allestite al Museo del Tessile di Busto, grazie alla supervisione della Pro Patria et Libertate. Una manifestazione che ha riportato in città la grande scherma, disciplina che vanta una certa tradizione e anche atleti di primo piano a partire da quel Daniele Crosta, bustocco doc di classe 1970, capace di conquistare la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Sydney del 2000 (ma nel fioretto).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Scherma al museo del tessile 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore