Ad Albizzate il rispetto per il cane s’impara a scuola

Il progetto scolastico, condotto con Oipa, ha già toccato cinque diverse classi delle primarie

Generico 2018

Ad Albizzate il rispetto per gli animali s’impara già alle scuole primarie: è il progetto “Amici per la zampa”, promosso dal Comune insieme alle Guardie Zoofile

«Il servizio di guardia zoofila è gestito in convenzione con Oipa, ci siamo ritrovati a parlare con i volontari per vedere come portare l’attenzione agli animali nelle scuole» spiega Cinzia Trombino, assessore all”istruzione, tutela e benessere degli animali, tematiche giovanile e frazioni. «E nelle scuole abbiamo trovato insegnanti entusiasti».

Il progetto toccherà tutte le classi delle scuole primarie di Albizzate e della piccola frazione di Valdarno. «Si entra a scuola con le Guardie Zoofile e sono previsti due diversi momenti nelle classi: un primo volontario spiega – in modo semplice e comprensibile per i bambini – le Leggi per quanto riguarda il cane, l’uso corretto del guinzaglio, l’utilità del microchip, la necessaria educazione nel raccogliere le deiezioni, il rapporto con gli altri cani. In una seconda parte un altro volontario spiega l’approccio al cane, che deve essere rispettoso: indicazioni basilari che possono apparire scontate ma che non lo sono».

Sulla carta si tratta di un’ora circa di lezione, «anche se spesso si va oltre perché i bambini sono curiosi e fanno moltissime domande». Questa è l’esperienza fino ad oggi, quando il progetto è già “passato” in quattro classi delle scuole di Albizzate e in una di Valdarno.

“Amici per la zampa” è uno dei «progetti gratuiti» sostenuti grazie a «volontari che sono entusiasti di portare le loro passioni e sensibilità»

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 05 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore