Consigli utili per l’irrigazione dell’orto risparmiando acqua

L'irrigazione dell'orto è fondamentale per la crescita delle colture piantate, ma anche delle piante che abbelliscono il design in giardino

vario

L’irrigazione dell’orto è fondamentale per la crescita delle colture piantate, ma anche delle piante che abbelliscono il design in giardino. Per ottenere un’irrigazione efficace e risparmiare sulla bolletta dell’acqua è opportuno fare attenzone ad alcuni fattori. Acquistare una pompa idrica di qualità ti consentirà di risparmiare, ottenendo sia un abbattimento dei costi in bolletta, sia un risparmio consistente dell’acqua, bene prezioso che molto spesso scarseggia soprattutto nei giorni di siccità estivi. Il miglior modo per dimostrare amore per l’ambiente e per la natura è quello di evitare gli sprechi, utilizzare la pompa irrigazione nel miglior modo possibile equivale ad essere parsimoniosi, senza avere conseguenze negative sulla crescita delle piante e delle colture. Ecco perché, nei prossimi paragrafi ti presenteremo un’analisi dettagliata dei migliori metodi per irrigare le tue colture e risparmiare.

Evita l’irrigazione a pioggia e usa quella a goccia

Un ottimo modo per risparmiare acqua nel processo di irrigazione, è quello di evitare la modalità a pioggia, in quanto bagna un’area più vasta e non si concentra sulle singole colture o sulla pianta specifica. Di conseguenza avrai uno spreco di acqua maggiore e una minore efficienza, le piante hanno bisogno della loro dose di acqua giornaliera, per risparmiare e migliorare l’efficacia del processo di irrigazione, la modalità a goccia è molto più utile.

Innaffia la mattina o la sera

Innaffiare nelle prime ore del giorno o verso il tramonto, è il miglior modo per ottimizzare l’acqua impiegata per l’irrigazione, perché il terreno si mantiene più fresco e non c’è il rischio di evaporazione, inoltre, non rischierai un’insolazione nei periodi estivi.

Ricicla l’acqua utilizzata per cucinare

È possibile riciclare l’acqua che hai già utilizzato in casa per lavare o bollire le verdure, oppure quella con cui hai cucinato le patate, il riso o la pasta. Questo metodo può essere molto utile per risparmiare in bolletta e sulla quantità di acqua impiegata. Puoi aggiungere un cucchiaio di aceto in ogni litro d’acqua per rendere il ph più acido.

Evitare gli sbalzi termici

Le piante sono organismi sensibili, per questo è importante evitare lo sbalzo termico fra la temperatura esterna o del terreno e quella dell’acqua che usi per innaffiare. Se ad esempio utilizzi acqua fredda in giornate troppo calde, questo potrebbe causare stress alle piante e arrestare il processo di crescita.

Irrigare poco ma più spesso

Un ottimo metodo per risparmiare sull’acqua utilizzata per irrigare ma mantenere l’efficacia nutritiva, è quello di irrigare poco ma spesso, in modo da mantenere il terreno sempre umido: irrigazioni veloci ma costanti.

Elimina le pianti infestanti

Stai attento alle piante infestanti e se le trovi fra le tue colture, toglile subito dal terreno, in quanto rubano l’acqua, i nutrienti e la luce delle tue piante.

Utilizza la pacciamatura o pianta ortaggi che richiedono poca acqua

Per risparmiare acqua, puoi utilizzare la pacciamatura, utile perché trattiene l’umidità del suolo. Un altro modo per non sprecare acqua, è quello di piantare varietà che ne richiedono poca, come piselli, rosmarino, pomodori e salvia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore